Eccoci ancora una volta puntuali all'appuntamento con un nuovo articolo dedicato a Star Trek Continues, sempre incardinato nelle nostre rubriche “Sci-Fi World” e“Indie Movie Star“. Oggi è la volta "Fairest Of Them All",  il terzo episodio   di questa fantastica webserie, ispirata profondamente alla TOS e che ha lo scopo di colmare il buco narrativo esistente dall’ultimo episodio della Serie Originale a "Star Trek The Motion Pictures".

"Fairest Of Them All", diretto da James Kerwin e scritto dallo stesso Kerwin insieme a Vic Mignogna , sulla base di una storia di Vic Mignogna,  è il terzo capitolo di Star Trek Continues.

Di seguito i 7 episodi prodotti sino ad oggi:

Episodio 1 Pilgrim of Eternity
Episodio 2 Lolani
Episodio 3 Fairest Of Them All
Episodio 4 The White Iris
Episodio 5 Divided We Stand
Episodio 6 Come Not Between the Dragons
Episodio 7 Embracing the Winds

"Fairest Of Them All"  è stato distribuito nel giugno del 2014 ed anche qui ritroviamo l'equipaggio al completo, unica sostituzione è l'attore che impersonifica Leonard McCoy, in questa puntata ed in quelle a seguire è Chek Huber:

  • James T. Kirk (Vic Mignogna)
  • Spock (Todd Haberkorn)
  • Leonard McCoy (Chuck Huber)
  • Montgomery Scott (Chris Doohan)
  • Uhura (Kim Stinger)
  • Pavel Chekow (Wyatt Lenhart)
  • Sulu (Grant Imahara)

Alcune curiosità:

  • La voce del Computer di bordo della della ISS Enterprise (la nave speculare della più famosa USS Enterprise) è quella di  Michael Dorn, meglio conosciuto come Worf, il fumantino Klingon visto in TNG, in Deep Space Nine ed in ben 5 film della saga;
  • Tharn il leader del Consiglio è interpretato da Bobby Clark che abbiamo già avuto modo di vedere in due episodi della Serie Classica: nei panni del lucertolone Gorn in "Arena" e come la guardia di Checov in "Specchio, Specchio";

Questa la trama:

Sicuramente tutti ricorderanno l'episodio della TOS intitolato "Specchio, Specchio", in cui Kirk, Bones, Scotty e Uhura, a causa di una turbolenza non meglio identificata, dopo aver stabilito delle relazioni diplomatiche con il Consiglio di Halkan, vengono catapultati dal teletrasporto a bordo di una "Enterprise" di un universo parallelo e speculare, in cui la federazione è una sorta di impero malvagio. Tanti di noi, a conclusione di questo episodio, ci saremo chiesti: "ma cosa potrà essere successo dopo che il nostro Kirk, insieme ai suoi compagni, è stato ritrasportato a bordo della giusta Enterprise, mentre i Loro malvagi alterego venivano rispediti al mittente?". Ebbene, dopo ben 47 anni è stata data la risposta alla nostra domanda: "Fairest Of Them All" è a tutti gli effetti il seguito di questo classico episodio ed inizia con il riassunto della "puntata precedente".

Secondo il direttore James Kerwin una delle più grandi sfide di produzione per questo episodio è stato quello di creare i costumi dell'universo alternativo per molti membri del cast, che dovevano essere il più simili possibile a quelli indossati in "Specchio, Specchio"

"Fairest Of Them All" fu accolto molto positivamente dalla critica specializzata e soprattutto dai fan di vecchia guardia, tanto che Bill Watters di "TrekMovie.com" sottolineò come l'episodio potesse essere assimilato ad uno di quelli della TOS, dichiarando: "Star Trek Continues non merita il 'Continues' nel suo titolo, dal momento che è grande il lavoro per catturare  l'atmosfera della serie originale".

Ma ora a voi la visione di "Fairest Of Them All" sottotitolato anche in italiano: