America Latina - Film Italiani 2022
Film 2022 Film Italiani

I film italiani più attesi del 2022: da America Latina a Nostalgia


Quali sono i film italiani più attesi del 2022? Il 2021 é stato l’anno della rinascita del cinema italiano che ha presentato al suo pubblico film inconsueti come Freaks Out e Diabolik, distaccandosi così dalla solita commedia nazional popolare.

Il 2022 del cinema italiano si apre con l’uscita della nuova commedia di Pio e Amedeo Belli Ciao, diretta da Gennaro Nunziante, mentre dal 13 gennaio arriva l’attesissimo film dei fratelli D’Innocenzo America Latina, presentato a Venezia 78.

Non mancheranno le commedie tra i film italiani in uscita nel 2022, ritornano sul grande schermo film diretti da Leonardo Pieraccioni (Il sesso degli angeli), Paolo Costella (Vicini di casa), Luca Miniero (Tutti a bordo), Fausto Brizzi (Bla Bla Baby). Il 2022 sarà l’anno anche per il sequel e per la chiusura di storia già ben avviate come quella diretta da Massimiliano Bruno (C’era una volta il crimine) e Ancora più bello, mentre sembrerebbe confermata la non volontà di Luca Guadagnino di dedicarsi a Find Me sequel di Chiamami col tuo nome.

Il cinema ha sempre “rubato” dalla letteratura, e anche nel 2022 molti romanzi vivranno una nuova vita attraverso il grande schermo. Mario Martone, Paolo Genovese, Francesca Archibugi, Gabriele Salvatores si mettono a servizio della parola scritta per realizzare nuovi lungometraggi che proveranno a trascinare i book lovers in sala.

Film italiani più attesi del 2022

America Latina

regia: Damiano e Fabio D’Innocenzo
cast: Elio Germano, Astrid Casali, Sara Ciocca, Maurizio Lastrico, Carlotta Gamba

Latina: paludi, bonifiche, centrali nucleari dismesse, umidità.
Massimo Sisti è il titolare di uno studio dentistico che porta il suo nome. Professionale, gentile, pacato, ha conquistato tutto ciò che poteva desiderare: una villa immersa nella quiete e una famiglia che ama e che lo accompagna nello scorrere dei giorni, dei mesi, degli anni. La moglie Alessandra e le figlie Laura e Ilenia (la prima adolescente, la seconda non ancora) sono la sua ragione di vita, la sua felicità, la ricompensa a un’esistenza improntata all’abnegazione e alla correttezza.
È in questa primavera imperturbabile e calma che irrompe l’imprevedibile: un giorno come un altro Massimo scende in cantina e l’assurdo si impossessa della sua vita.

[uscita prevista: 13 gennaio]

Sempre più bello

regia: Claudio Norza
cast: Ludovica Francesconi, Gaja Masciale, Jozef Gjura, Gianmarco Commare, Drusilla Foer, Jenny De Nucci, Riccardo Niceforo

Terzo (e ultimo) episodio della saga Sul più bello, che ci ha fatto innamorare di Marta e della sua interprete Ludovica Francesconi. Adattamento del romanzo Sul più bello della influencer Eleonora Gaggero, la storia sceneggiata da Roberto Proia ha preso vita appassionando non solo il pubblico più giovane, a cui sicuramente il film era destinato.

In Ancora più bello Marta é in ospedale in attesa del trapianto di polmoni, Gabriele (Gianmarco Commare) attraversa i confini per essere al suo fianco e sfida l’acidità della nonna della ragazza (Drusilla Foer). Forse Marta avrà finalmente il lieto fine che sogna sin da quando era bambina e, a renderlo più speciale ci saranno i suoi amici che grazie alla sua forza impareranno qualcosa anche della loro vita.

[uscita prevista: febbraio 2022]

Il Colibrì

regia: Francesca Archibugi
cast: Pierfrancesco Favino, Bérénice Bejo, Nanni Moretti, Kasia Smutniak, Laura Morante, Fotinì Peluso, Benedetta Porcaroli

Francesca Archibugi porta sul grande schermo il successo letterario di Sandro Veronesi e vincitore del Premio Strega 2020.

È il racconto della vita di Marco Carrera, “il Colibrì” (Pierfrancesco Favino), una vita di coincidenze fatali, perdite e amori assoluti. La storia procede secondo la forza dei ricordi che permettono di saltare da un periodo a un altro, da un’epoca a un’altra, in un tempo liquido che va dai primi anni ’70 fino a un futuro prossimo. È al mare che Marco conosce Luisa Lattes (Bérénice Bejo), una ragazzina bellissima e inconsueta. Un amore che mai verrà consumato e mai si spegnerà, per tutta la vita. La sua vita coniugale sarà un’altra, a Roma, insieme a Marina (Kasia Smutniak) e alla figlia Adele (Benedetta Porcaroli). Marco tornerà a Firenze sbalzato via da un destino implacabile, che lo sottopone a prove durissime. A proteggerlo dagli urti più violenti troverà Daniele Carradori (Nanni Moretti), lo psicoanalista di Marina, che insegnerà a Marco come accogliere i cambi di rotta più inaspettati.

[uscita prevista: maggio/giugno]

Il primo giorno della mia vita

regia: Paolo Genovese
cast: Toni Servillo, Margherita Buy, Valerio Mastandrea, Sara Serraiocco, Giorgio Tirabassi, Lino Guanciale

Tratto dall’omonimo romanzo di Paolo Genovese: una storia sulla forza di ricominciare quando tutto intorno sembra crollare, attraverso la vita di un uomo (Valerio Mastandrea), due donne (Margherita Buy e Sara Serraiocco) e un ragazzino (Gabriele Cristini) che, convinti di aver toccato il fondo, incontrano un personaggio misterioso (Toni Servillo) in grado di regalare loro una settimana di tempo per scoprire come potrebbe essere il mondo in loro assenza. E se possibile, trovare la forza di ricominciare e innamorarsi di nuovo della vita, il cui inestimabile valore viene messo in primo piano.

I 4 protagonisti avranno a disposizione una settimana per osservare sè stessi dal di fuori, per vedere cosa lasciano e come reagiranno parenti e amici. Quest’esperienza rappresenterà per tutti l’occasione per tornare ad apprezzare di nuovo la vita.

Nostalgia

regia: Mario Martone
cast: Pierfrancesco Favino, Francesco Di Leva, Tommaso Ragno

Tratto dall’omonimo romanzo di Ermanno Rea ambientato a Napoli nel rione Sanità. Felice Lasco, un uomo che ha vissuto per 45 anni in Medio Oriente e Napoli, torna alla Sanità per accudire la madre malata. In seguito, invece di fare ritorno al Cairo dove lo aspetta la compagna, Felice resta a Napoli, in attesa dell’incontro con l’amico di un tempo, Oreste, diventato un criminale.
A raccontare la sua storia è lo stesso Felice, a un medico dell’ospedale San Gennaro dei Poveri e a Don Luigi Rega, un combattivo sacerdote.

Il signore delle formiche

regia: Gianni Amelio
cast: Luigi Lo Cascio, Elio Germano, Sara Serraiocco

Dopo il successo di Hammamet, Gianni Amelio affronta una nuova sfida portando il suo sguardo sempre attento e mai giudicante su un evento oscuro della storia della nostra società, che potrà far riflettere il pubblico.

Il film ripercorre la vicenda di Aldo Braibanti, poeta, artista visivo, drammaturgo, studioso delle formiche, che venne condannato nel ’68 per aver plagiato un giovane, secondo la denuncia della famiglia conservatrice e cattolica. Un’imputazione dietro cui si celava l’accusa di omosessualità e che lo costrinse a due anni di carcere.

Il ritorno di Casanova

regia: Gabriele Salvatores
cast: Toni Servillo, Fabrizio Bentivoglio, Sara Serraiocco

Il film narra la storia di un affermato regista italiano che, restio ad accettare lo scorrere del tempo, decide di raccontare il Casanova nel suo ultimo film. Durante le riprese si accorgerà di essere molto simile al personaggio che mette in scena, anche più di quanto potesse immaginare.


Date una lettura anche agli altri Speciali 2022, ve li segnaliamo qui di seguito:


Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.