Il cinecomic Joker ha ottenuto il Leone d’Oro alla 76° Mostra del Cinema di Venezia. A premi anche J’accuse e Luca Marinelli.

Si è conclusa col botto l’edizione 2019 della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, ed il merito non può che essere di Joker, il primo cinecomic della storia ad aver ottenuto un premio così importante da parte della critica internazionale.

Il sensazionale film di Todd Phillips ha incantato prima la critica, e successivamente la giuria della Mostra di Venezia, la vittoria del Leone d’Oro come Miglior Film non poteva perciò che essere il risultato finale. Sarà il primo passo verso una clamorosa marcia trionfale verso gli Oscar 2020? Lo scopriremo nei prossimi mesi.

Roman Polanski ha ottenuto un importante riconoscimento col suo J’Accuse (da noi L’ufficiale e la spia), il regista dalle tante contraddizioni ha infatti portato a casa il Gran Premio della Giuria. Il Leone d’Argento per la Miglior Regia è andato a svedese Roy Andersson per About Endlessness (già Leone d’Oro nel 2014 con Un piccione seduto su un ramo riflette sull’esistenza). Il Premio Speciale della Giuria è andato invece a La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco.

Veniamo agli attori. Il nostro Luca Marinelli è riuscito a portarsi a casa la Coppa Volpi al Miglior Attore per la sua splendida interpretazione in Martin Eden (la nostra recensione). Ariane Ascaride, protagonista del dramma politico Gloria Mundi, diretto dal marito Robert Guédiguian, ha vinto la Coppa Volpi per la Miglior Attrice. La Coppa Mastroianni è andata all’interprete di Babyteeth, l’australiano Toby Wallace.

L’Osella per la Miglior Sceneggiatura è stata vinta infine dal cinese Yonfan, autore del film d’animazione No.7 Cherry Lane.

Qui di seguito tutti i premi del Concorso Ufficiale, ma anche quelli della sezione Orizzonti, e delle altre premiazioni collaterali.

I Premi della 76° Mostra del Cinema di Venezia

Concorso Ufficiale

  • Leone d’Oro al Miglior Film: Joker di Todd Phillips
  • Leone d’Argento Gran Premio della Giuria: J’Accuse di Roman Polanski
  • Leone d’Argento per la Migliore Regia: Roy Andersson per About Endlessness
  • Coppa Volpi per la Migliore Interpretazione Maschile: Luca Marinelli per Martin Eden di Pietro Marcello
  • Coppa Volpi per la Migliore Interpretazione Femminile: Ariane Ascaride per Gloria Mundi di Robert Guédiguian
  • Miglior Sceneggiatura: Yonfan per No.7 Cherry Lane
  • Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore: Toby Wallace per Babyteeth di Shannon Murphy
  • Premio Speciale della Giuria: La Mafia Non È Più Quella Di Una Volta di Franco Maresco

Sezione Orizzonti

  • Premio Orizzonti per il Miglior Film: Atlantis di Valentyn Vasyanovych
  • Premio Orizzonti per la Miglior Regia: Théo Court per Blanco En Blanco
  • Premio Orizzonti per la Miglior Sceneggiatura: Jessica Palud, Philippe Lioret, Diastème per Revenir di Jessica Palud
  • Premio Speciale della Giuria di Orizzonti: Verdict di Raymund Ribay Gutierrez
  • Premio Orizzonti per il Miglior Cortometraggio: Darling di Saim Sadiq
  • Premio Orizzonti per la Miglior Interpretazione Maschile: Sami Bouajila per Bik Eneich – Un Fils di Mehdi M. Barsaoui
  • Premio Orizzonti per la Miglior Interpretazione Femminile: Marta Nieto per Madre di Rodrigo Sorogoyen
  • Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis: You Will Die at 20 di Amjad Abu Alala (Giornate degli Autori)

Venice Virtual Reality

  • Miglior Film VR: The Key di Céline Tricart
  • Migliore Esperienza VR (per contenuto interattivo): A Linha di Ricardo Laganaro
  • Migliore Storia VR (per contenuto lineare): Daughters of Chibok di Joel Kachi Benson

Venezia Classici

  • Premio Venezia Classici per il Miglior Film Restaurato: Extase di Gustav Machatý
  • Premio Venezia Classici per il Miglior Documentario Sul Cinema: Babenco – Alguém Tem Que Ouvir o Coração e Dizer: Parou di Bárbara Paz