Synchronic recensione
Novità da Amazon Prime Video Recensioni

Synchronic: recensione del thriller sci-fi su Prime Video


Abbiamo visto Synchronic, il thriller sci-fi disponibile in streaming sulla piattaforma Prime Video. Questa è la recensione.

Synchronic è un film USA del 2019 scritto da Justin Benson e da lui stesso diretto in coppia con Aaron Moorhead. I due registi, già alla direzione della serie Moon Knight, fungono anche da produttori insieme a David Lawson Jr. e Michael Mendelsohn. Nel cast spiccano i nomi di Anthony Mackie e Jamie Dornan. Inoltre spazio anche per Ally Ioannides, Katie Aselton, Bill Oberst Jr., Natasha Tina Liu, Martin Bats Bradford, Adam J. Yeend, Devyn A. Tyler, Betsy Holt e Shane Brady.

La trama segue Steve e Dennis, due paramedici di New Orleans amici da tempo ed interpretati rispettivamente da Mackie e Dornan. I due uomini, durante il loro lavoro di routine, vengono chiamati ad intervenire su alcune morti sconcertanti, avvenimenti comunque legati all’uso di una nuova droga sintetica.

REGIA E SCENEGGIATURA

Synchronic sembrerebbe condividere lo stesso universo di precedenti produzione della coppia Justin Benson e Aaron Moorhead. Infatti la droga sintetica che tanti guai combina pare venga ricavata da un fiore coltivato nel deserto della California, la stessa pianta fumata da alcuni membri di una comune visti in The Endless del 2017, film quest’ultimo che condivide alcuni personaggi con il precedente Resolution del 2012.

Il ritmo dell’intera pellicola riesce a mantenere il livello di attenzione sempre abbastanza alto. Il tessuto narrativo può essere distinto in due fasi. La prima lenta e focalizzata sulla professione dei protagonisti, sul loro rapporto di amicizia e sulla scoperta di morti sconcertanti, il tutto incorniciato nei bassifondi di New Orleans. La seconda fase diventa invece molto più coinvolgente, movimentata, drammatica e, a tratti, anche divertente, dove il contesto fantascientifico è preponderante grazie alle incursioni nel passato di Anthony Mackie nei panni di Steve. Si… nel passato, perché il “trip” buca inspiegabilmente le barriere del tempo verso quella direzione e basta.

C’è da dire che in Synchronic i salti temporali, fantascientificamente parlando, sono atipici e, per colpa di uno script un po’ frettoloso, sono a volte fonte di confusione. Il salto è indotto attraverso una strana attivazione della ghiandola pineale del cervello, causata da una sostanza sintetica. Pertanto non ci sono particolari fenomeni cosmici, macchine o portali di nessun tipo. Qui il tempo viene descritto come un vinile su di un giradischi, è la puntina a muoversi mentre il disco è sempre lì sul piatto. In pratica il tempo esiste contemporaneamente su piani diversi.

ASPETTO TECNICO E SCENOGRAFIA

Visivamente parlando il film è realizzato con buona cura e le transazioni tra presente, passato e viceversa sono sbalorditive. La fotografia riesce in alcuni casi a trasmette inquietudine, sensazione questa amplificata dalla colonna sonora di Album Leaf (Jimmy LaValle) evocativa e a tratti agghiacciante, fatta di suoni lenti ricchi di bassi, con incursioni di aspri ronzii e cupi accenti elettronici.

RECITAZIONE

A fare la parte del leone in Synchronic è indubbiamente Anthony Mackie nei panni di Steve, fantastico nel trasmettere empaticamente con lo spettatore il suo senso di disagio nell’affrontare i diversi “Trip”, assumendo non senza timore la sostanza sintetica che permette di poter viaggiare nel passato. Buono è anche il modo in cui dimostra il suo grande attaccamento all’amico di sempre Dennis (Jamie Dornan) e come vive il suo dramma personale. Discreta anche la prova di Jamie Dornan anche se, per causa della sceneggiatura che mette più in luce il suo compagno di avventure, rimane un po’ in ombra.

CONCLUSIONE

Synchronic è un film a tratti drammatico ma che sa essere anche divertente, purtroppo la sua componente noir non viene messa molto in risalto, ne consegue che la suspense è quasi del tutto assente. Di buono c’è però il ritmo della narrazione che risulta assai gradevole, per cui il film scorre bene e senza grossi intoppi.

Consigliato!

Synchronic
Synchronic

Regista: Justin Benson e Aaron Moorhead

Data di creazione: 2022-09-21 13:51

Valutazione dell'editor
3.5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.