Torino Film Festival, dal 24 novembre la nuova edizione

torino film festival

È stato presentato questa mattina il ricco programma del Torino Film Festival, organizzato dal Museo del Cinema di Torino (presieduto da Enzo Ghigo e diretto da Domenico De Gaetano). Vi presentiamo quanto accadrà a Torino dal 24 novembre al 2 dicembre della 41esima edizione, l’ultima edizione con la direzione artistica di Steve Della Casa.

Il Torino Film Festival 2023 è un festival che si preannuncia ricco di incontri con registi, attori, musicisti; una rassegna che punta ad avvicinarsi sempre più al pubblico giovane, desideroso di approfondire il mestiere del cinema dai più diversi punti di vista.

L’immagine realizzata per la 41esima edizione è affidata a Ugo Nespolo che declina uno dei più celebri fotogrammi di Sentieri Selvaggi di John Ford in cui John Wayne tiene tra le braccia Natalie Wood, celebrando al contempo l’omaggio che quest’anno il TFF dedicherà al popolare attore, vera e propria icona del cinema americano classico, nel 60° anniversario dell’uscita di Donovan’s Reef (I tre della croce del sud).

torino film festival

Protagonista d’eccezione della cerimonia d’apertura del 41esima del Torino Film Festival sarà uno dei grandi maestri del cinema italiano, Pupi Avati, regista, produttore, sceneggiatore e grande affabulatore.

Nel corso della serata sul palco, per rendergli omaggio, si avvicenderanno alcune personalità del mondo del cinema e dello spettacolo che con Pupi Avati hanno condiviso momenti importanti del loro percorso umano e artistico: Micaela Ramazzotti, Neri Marcorè, Lodo Guenzi.

Madrina della cerimonia di apertura del TFF sarà l’attrice ed ex modella Catrinel Marlon. Attrice ed ex modella con un passato da atleta, nata in Romania e poi trasferitasi in Italia.
Dopo i suoi ruoli nel mondo del cinema e delle serie tv, tra cui Tutti per uno – Uno per tutti di Giovanni Veronesi, La Gomera di Corneliu Porombou e Loro chi? di Francesco Miccichè e Fabio Bonifacci, Cartinel Marlon è recentemente passata dietro la macchina con Girasoli, film d’esordio ispirato ad una storia vera che ha toccato da vicino la regista e i suoi familiari, scritto dalla stessa Marlon con Francesca Nozzolillo e Heidrun Schleef e interpretato tra gli altri da Gaia Girace e Monica Guerritore.

Torino Film Festival: ospiti e rassegne

Si moltiplicano le occasioni di incontro e dialogo dei protagonisti del cinema con il pubblico, scelta fortemente voluta dal direttore Steve Della Casa e tratto identificativo di un festival che coniuga cultura e spettacolo.

Numerosi gli ospiti, da Oliver Stone (che riceverà dal Museo Nazionale del Cinema il Premio Stella della Mole) a Fabrizio Gifuni, da Christian Petzold a Caterina Caselli e Paolo Conte, da Kyle Eastwood a Drusilla Foer, da Mario Martone a Barbara Ronchi, da Baloji a Thomas Cailley, da Roberto Faenza a Laura Morante… Idee e testimonianze diverse tutte accomunate dal grande amore per la settima arte.

Il festival presenta quest’anno una selezione estremamente ricca e articolata che riflette sullo stato delle cose della produzione cinematografica contemporanea senza gerarchie di sorta, tra cinema di ricerca e scritture di genere, maestri internazionali e giovani promesse.

Uno spirito che si dispiega nelle diverse sezioni del festival, da quelle competitive (Concorso Lungometraggi, Documentario internazionale e italiano, Spazio Italia, Crazies) a quelle fuori concorso (Nuovimondi, Ritratti e paesaggi, TFLab, Il gioco della finzione. Nuovi sguardi argentini).

Torino Film Festival: tutti i film in concorso

CONCORSO LUNGOMETRAGGI

ARTURO A LOS 30 / ABOUT THIRTY di Martín Shanly (Argentina 2023, DCP, 92′)
BIRTH di Jiyoung Yoo (Corea del Sud, 2023, DCP, 155′)
CAMPING DU LAC di Eléonore Saintagnan (Belgio/Francia, 2023, DCP, 70′)
GRACE di Ilya Povolotsky (Russia, 2023, DCP, 119′)
KALAK di Isabella Eklöf (Svezia / Danimarca, 2023, DCP, 125′)
LINDA VEUT DU POULET! / CHICKEN FOR LINDA! di Chiara Malta, Sébastien Laudenbach (Francia / Italia, 2023, DCP, 76′)
MANDOOB / NIGHT COURIER di Ali Kalthami (Arabia Saudita, 2023, DCP, 111′)
NON RIATTACCARE di Manfredi Lucibello (Italia, 2023, DCP, 90′)
LA PALISIADA di Philip Sotnychenko (Ucraina, 2023, DCP, 100′)
LE RAVISSEMENT / THE RAPTURE di Iris Kaltenbäck (Francia, 2023, DCP, 97′)
SOLEILS ATIKAMEKW / ATIKAMEKW SUNS di Chloé Leriche (Canada, 2023, DCP, 103′)
WHITE PLASTIC SKY di Tibor Bánóczki, Sarolta Szabó (Ungheria / Slovacchia, 2023, DCP. 111′)

CONCORSO DOCUMENTARI INTERNAZIONALI

CIELO ABIERTO di Felipe Esparza Pérez (Perù, 2023, DCP, 65′)
CLORINDO TESTA di Mariano Llinás (Argentina, 2022, DCP, 100′)
DIAMOND MARINE WORLD di Hsiu Yi Huang (Taiwan, 2023, DCP, 154′)
NOTRE CORPS / OUR BODY di Claire Simon (Francia, 2023, DCP, 168′)
PELIKAN BLUE di László Csáki (Ungheria, 2023, DCP, 80′)
RETRATOS FANTASMAS / PICTURES OF GHOSTS di Kleber Mendonça Filho (Brasile, 2023, DCP, 93′)
SILENCE OF REASON di Kumjana Novakova (Bosnia, 2023, DCP, 63′)
SMILING GEORGIA di Luka Beradze (Georgia, 2023, DCP, 62′)

CONCORSO DOCUMENTARI ITALIANI

ANULLOJE LIGLIN di Fabrizio Bellomo (Italia, 2023, DCP, 62′)
LE BELLE ESTATI di Mauro Santini (Italia, 2023, DCP, 74′)
GETTING OLDER IS WONDERFUL di Fabrizio Polpettini (Francia / Italia, 2023, DCP, 57′)
GIGANTI ROSSE di Riccardo Giacconi (Italia, 2023, DCP, 87′)
LUX SANTA di Matteo Russo (Italia, 2023, DCP, 73′)
LA MECCANICA DELLE COSE / THE MECHANICS OF THINGS di Alessandra Celesia (Francia / Germania, 2023, DCP, 92′)
OLTRE LA VALLE di Virginia Bellizzi (Italia, 2023, DCP, 80′)
A STRANGER QUEST di Andrea Gatopoulos (Italia/USA/Canada, 2023, DCP, 104′)
TEMPO DI ATTESA di Claudia Brignone (Italia, 2023, DCP, 75′)
TERRA NOVA di Lorenzo Pallotta (Italia, 2023, DCP, 53′)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.