Luis Enrique Bacalov, compositore argentino naturalizzato italiano e premio Oscar per la colonna sonora de Il postino, è morto ieri all'età di 84 ieri presso l'ospedale San Filippo Neri dov'era ricoverato da dieci giorni a causa di un'ischemia.

Trasferitosi a Milano nei primi anni '60, comincia a collaborare con alcuni dei più noti nomi della musica italiana del periodo, tra cui Nico Fidenco, Sergio Endrigo e Rita Pavone. Negli stessi anni, Bacalov inizia a lavorare per il cinema componendo, tra le altre, la colonna sonora di Il Vangelo secondo Matteo (1964) di Pier Paolo Pasolini.

Ma è col genere western che Bacalov si ritaglia un posto d'onore componendo colonne sonore diventate celebre come quelle di Django di Sergio Corbucci e Quien Sabe? di Damiano Damiani. Alcuni brani di queste colonne sonore saranno poi ripresi da Quentin Tarantino per il suo western Django Unchained.

Nel 1995, Bacalov si aggiudica il premio Oscar per la colonna sonora di Il postino, il film di Michael Radford che vede sullo schermo l'ultimo, intenso ruolo interpretato da Massimo Troisi prima della sua morte.

Vi proponiamo qui di seguito uno dei brani più celebri della colonna sonora di Il postino per omaggiare l'estro di un grande compositore.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.