Pochi giorni fa, l'attrice premio Oscar Jodie Foster ha "osato" criticare ciò che a Hollywood sta fruttando di più: i cinecomic. Dopo la sua affermazione, secondo la quale i cinecomic avrebbero peggiorato il livello qualitativo dei prodotti cinematografici, è arrivata prontamente la risposta di James Gunn.

Il regista di Guardiani della Galassia e Guardiani della Galassia vol. 2 ha risposto all'attrice con piglio e arguzia, pur rispettando la visione della Foster e, anzi, prendendo per vero quanto da lei affermato:

"Il suo sistema di credenze è piuttosto comune e non è del tutto privo di basi. Lo dico perché molti franchise realizzati dagli studios sono piuttosto senza anima ed è un pericolo reale per il futuro dei film. Ma ci sono anche alcune eccezioni"

Poi il regista ha aggiunto:

"Perché il cinema riesca a sopravvivere credo che i film spettacolari debbano avere una visione e un cuore che tradizionalmente non hanno. [...]Ma, per essere onesto, almeno per quanto riguarda le dichiarazioni che avrebbe fatto la Foster, lei sembra considerare la realizzazione dei film come qualcosa che sia principalmente basato sulla sua crescita personale. Per me quello potrebbe essere una parte della ragione per cui giro film, ma spendere molti milioni di dollari per un film è motivato da qualcosa in più, si tratta di comunicazione, quindi la mia esperienza è principalmente legata a questo approccio alla storia. Rispetto Jodie Foster e quello che ha fatto per il cinema e apprezzo la sua prospettiva diversa con cui osserva la situazione di Hollywood".

Criticare i franchise di cinecomic non è visto di buon occhio a Hollywood, ma rispettare il parere altrui è ormai cosa rara.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.