Gary Friedrich è morto, è stato il co-creatore di Ghost Rider

Il mondo dei fumetti ha dato quest'oggi il triste addio a Gary Friedrich, noto soprattutto per aver co-creato per Marvel Comics il mito di Ghost Rider.

L'annuncio è stato dato dal collega e amico Roy Thomas solo poche ore fa. L'artista aveva 75 anni, e secondo Thomas la morte è sopraggiunta a causa di alcune complicanze dovute al Morbo di Parkinson, di cui Friedrich soffriva oramai da anni.

Friedrich ha iniziato la sua carriera da fumettista come freelance, negli anni sessanta è poi passato sotto il marchio Marvel Comics, con il compito di curare il numero di Rawhide Kid. Successivamente ha dato vita ad alcuni fumetti legati al mondo della guerra, noti i suoi lavori per Sgt. Fury and his Howling Commandos e Combat Kelly and the Deadly Dozen.

Il suo primo grande lavoro è arrivato però nei primi anni '70, è celebre infatti il suo adattamento fumettistico del Frankenstein di Mary Shelley dal titolo Monster of Frankenstein. Ma è il 1973 l'anno per cui tutti i fan Marvel lo ricorderanno per sempre. In quell'anno, con la collaborazione di Mike Ploog, diede infatti vita a Johnny Blaze, per tutti noto come Ghost Rider, e nel suo primo numero anche a Daimon Hellstrom - aka Hellstorm o Il Figlio di Satana.

Negli ultimi anni Friedrich ha passato molto tempo nei tribunali americani, cercando di recuperare i compensi dovuti dallo sfruttamento cinematografico del suo Ghost Rider da parte di Marvel, Sony Pictures, Columbia TriStar Motion Pictures e Hasbro. La causa terminò nel dicembre del 2011 con la vittoria di Marvel, con un appello - nel 2013 - che vide le parti accordarsi.

Lascia un Commento...