Venezia 77: la cerimonia di apertura in diretta nei cinema

La cerimonia di apertura della 77ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica sarà proiettato in diretta nei cinema italiani.

Una grande opportunità per i cinefili che, potranno assistere alla cerimonia di inaugurazione di Venezia 77, direttamente dalle poltrone delle sale cinematografiche, come se si trovassero nella Sala Grande del Palazzo del Cinema, del Lido.

Grazie alla disponibilità dei produttori e della casa di distribuzione, alcune sale aderenti all’iniziativa, previ accordi con 01 Distribution, potranno proiettare in contemporanea con la presentazione a Venezia, il film di apertura fuori concorso Lacci, diretto da Daniele Luchetti e interpretato da Silvio Orlando, Giovanna Mezzogiorno, Alba Rohrwacher, Laura Morante e Luigi Lo Cascio.

«L’iniziativa senza precedenti – dichiara il direttore della Mostra, Alberto Barbera – nasce dal desiderio di offrire un gesto di concreta solidarietà all’industria del cinema, così duramente colpita dalla crisi generata dal Coronavirus e, in particolare, all’esercizio cinematografico, elemento imprescindibile per la conoscenza, la fruizione e la circolazione dei film. Senza la visione collettiva che solo la sala può offrire nella sua compiutezza, verrebbe a mancare qualcosa di essenziale e costitutivo della nostra esperienza di spettatori a cui non possiamo in alcun modo rinunciare».

«Un segnale forte e straordinario in un momento così difficile per la ripartenza dell’industria del cinema, un contributo di grande solidarietà per la drammatica situazione in cui versano le sale cinematografiche, in Italia come nel resto del mondo, a causa dell’emergenza sanitaria», spiega Mario Lorini, presidente Anec. «Un ringraziamento particolare va al Presidente della Biennale di Venezia Roberto Cicutto, insieme al suo Direttore Artistico Alberto Barbera e a Fabrizio Salini Amministratore Delegato Rai, per aver accolto da subito e con grande entusiasmo la proposta rivolta dall’Anec. La Mostra del Cinema di Venezia, oltre che il più prestigioso festival al mondo, è anche il primo a tornare a svolgersi in presenza, nelle date stabilite, con una edizione straordinaria nel pieno rispetto delle misure sanitarie. Esso rappresenta sicuramente il momento più importante per rimettere al centro dell’attenzione non solo la settima arte, ma anche tutta l’industria del cinema e, con essa, la centralità dell’esperienza cinematografica in sala e il rapporto imprescindibile con il pubblico».

Il cinema non si arrende, e non possiamo che sentirci felici per queste iniziative.

Lascia un Commento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: