Venezia 77: Il trailer di Notturno, il film di Gianfranco Rosi

In concorso all’edizione 2020 della Mostra del Cinema di Venezia, il nuovo film di Gianfranco Rosi dal titolo Notturno si presenta oggi con il trailer.

01 Distribution ha diffuso in rete il trailer di Notturno, la nuova perla diretta da Gianfranco Rosi, vincitore già di un Leone d’Oro con Sacro Gra, e di un Orso d’Oro – con annessa Nomination agli Oscar – con Fuocoammare. In quest’occasione, Rosi ha scelto di raccontare i tristi retroscena celati dietro guerre civili e dittature, con un occhio alla recente minaccia da parte dell’ISIS.

Queste le parole del regista in merito alla presentazione del suo nuovo film:

Ho cercato di raccontare la quotidianità di chi vive lungo il confine che separa la vita dall’inferno. Durante i tre anni di viaggio ho incontrato le persone che vivono nelle zone di guerra. Ho voluto raccontare le storie, i personaggi, oltre il conflitto. Sono rimasto lontano dalla linea del fronte, ma sono andato laddove le persone tentano di ricucire le loro esistenze. Nei luoghi in cui ho filmato giunge l’eco della guerra, se ne sente la presenza opprimente, quel peso tanto gravoso da impedire di proiettarsi nel futuro.”

La regia, fotografia e suono sono di Gianfranco Rosi, il montaggio di Jacopo Quadri, con la collaborazione di Fabrizio Federico.Il film è una produzione 21Uno Film – Stemal Entertainment con Rai Cinema, con Istituto Luce – Cinecittà, con il contributo di Dg Cinema Audiovisivo – Mibact e con il supporto di Eurimages, produttore esecutivo Donatella Palermo.Una coproduzione Italo Franco Tedesca con Les Films D’Ici in coproduzione con Arte France Cinéma e con No Nation Films – Mizzi Stock Entertainment.Notturno ha le vendite per il Nord America curate da Submarine Entertainment e The MatchFactory per le vendite internazionali.Il film è distribuito in Italia da 01 Distribution.

Questa di seguito è invece la sinossi ufficiale: Notturno racconta la quotidianità che sta dietro la tragedia continua di guerre civili, dittature feroci, invasioni e ingerenze straniere, sino all’apocalisse omicida dell’ISIS: Rosi ha girato nel corso di tre anni in Medio Oriente sui confini fra Iraq, Kurdistan, Siria e Libano, per raccontare storie diverse, al di là delle divisioni geografiche ma unite dalla narrazione. Tutt’intorno, e dentro le coscienze, segni di violenza e distruzione: ma in primo piano è l’umanità che si ridesta ogni giorno da un Notturno che pare infinito. Notturno è un film di luce dai materiali oscuri della storia.

Dopo il concorso di Venezia, Notturno approderà in tre Festival americani tra i più importanti, ossia Toronto, Telluride e New York Film Festival. Nelle sale italiane arriverà invece dal 9 settembre.

IL TRAILER


Lascia un Commento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: