TOHorror 2019: Recensione del film The invisible mother

Nell'edizione numero 19 del TOHorror Film Festival è stato presentato in concorso il film The invisible mother, e questa è la nostra recensione.

Il film è stato co-diretto da Matthew Diebler e Jacob Gillman, ma considerazione più importante, è il vincitore del premio del festival consegnato dal pubblico.

Quando Marcy ritorna nella casa dei nonni, per curarli e passare del tempo con loro, scopre che sono terrorizzati da una presenza malevole. Marcy inizia ad indagare e i fatti inquietanti aumentano di intensità.

Il Commento

Diebler e Gillman, presenti a Torino per portare il loro film, hanno raccontato di amare visceralmente il cinema di genere horror italiano a cavallo tra gli anni '70 e gli '80. Ed effettivamente alcuni passaggi di The invisible mother risentono molto di questa fonte d'ispirazione, forse artigianale, ma decisamente efficace nel fare cinema e nel creare suspense.

Il film presentato al festival è di fattura molto modesta, la cui fonte amatoriale trasuda fortemente in ogni scena, fino ad arrivare ad alcuni momenti tra l'imbarazzante e il raffazzonato. Gli effetti speciali sono assolutamente caserecci, come anche l'ambientazione: la casa, difatti, è di uno dei due registi. Il cast recita tutto abbastanza male, compresa l'unica faccia nota, Kiersten Warren, vista in alcuni film e, soprattutto, in Desperate Housewives, che qui da il peggio di sè.

La trama inizia molto bene, con parecchi spunti interessanti fino a sfilacciarsi in un finale poco comprensibile (non ho ancora capito chi fosse La madre invisibile del titolo!)

Tutto questo calderone tra l'improvvisato e il casereccio, però, crea un'amalgama interessante che vede proprio nell'horror italiano del passato il prisma con cui deve essere analizzata quest'opera prima. The invisible mother si fa apprezzare, anche perchè i due registi dimostrano di avere le capacità per dare vita ad un secondo film più solido e maturo.

Peraltro, i due registi, hanno creato un color-book molto simpatico che hanno dato in omaggio ad ogni spettatore del loro film. Veramente originali!

Il trailer del film

Lascia un Commento...