Social World Film Festival programma ospiti 2024

Social World Film Festival: il programma dell’edizione 2024

E’ stato presentato alla stampa il programma completo dell’edizione 2024 di Social World Film Festival, la kermesse cinematografica diretta da Giuseppe Alessio Nuzzo.

Di scena nella splendida cornice di Vico Equense, a Napoli, la nuova edizione del Social World Film Festival vedrà l’attrice Begoña Vargas (La Casa di Carta: Berlino) come Madrina dell’evento. L’attrice è attesa per la giornata di venerdi 5 luglio quando sfilerà sul red carpet e saluterà il pubblico, prima del dibattito che la vedrà protagonista all’Arena Fellini durante il quale ripercorrerà le tappe della sua carriera.

Tra le altre novità legate alla lista degli ospiti internazionali, la presentazione alla stampa ha svelato la presenza di Itzan Escamilla, protagonista del celebre teen drama targato Netflix “Élite”, che sarà al festival il 4 luglio.

Social World Film Festival, le altre notizie su programma e ospiti

Nel programma 2024 proiezioni sotto le stelle, incontri con attori e registi, masterclass e workshop dedicati ai giovani e il mercato del cinema indipendente. Si parte domenica 30 giugno con la cerimonia del taglio del nastro all’Arena Fellini nel chiostro delle SS. Trinità e Paradiso, alla presenza del sindaco di Vico Equense Giuseppe Aiello, e il red carpet con Isa Danieli, Leo Gullotta, Giorgio Pasotti e Violante Placido che riceveranno il premio alla carriera.

Nei giorni a seguire saranno ospiti Sebastiano Somma (1 luglio), Giacomo Rizzo e Mauro Recanati (2 luglio), Marco D’Amore, Gina Amarante e Yari Gugliucci (3 luglio), Lina Sastri (4 luglio), Sergio Assisi, Gianfranco Gallo e Luca Miniero (5 luglio), Mariasole Pollio e Giovanna Sannino (7 luglio).

Grande attesa per Matteo Garrone (qui la notizia) che sarà protagonista della giornata del 6 luglio con una masterclass dedicata ai giovani autori presenti al festival e la proiezione del film “Io capitano”, candidato all’Oscar come miglior film straniero e vincitore di ben sette David di Donatello, premiato come film sociale dell’anno.

Ogni sera saranno inoltre proiettati per la categoria Grande schermo anche “C’è ancora domani” di Paola Cortellesi, “Quel posto nel tempo” di Giuseppe Alessio Nuzzo e “Wonka” di Paul King.

Oltre alla programmazione dell’arena principale, il festival dedicherà un tributo al cinema italiano con un momento di condivisione e la proiezione nel ritrovato Cinema Aequa di un titolo per sei registi italiani di fama internazionale grazie alla collaborazione con Medusa FilmBernardo Bertolucci, Paolo Sorrentino, Mario Martone, Roberto Andò, Paolo Genovese, Sergio Castellitto, Edoardo De Angelis. Durante le giornate del festival saranno proiettati tutti gli episodi della serie “Mare Fuori” in collaborazione con Rai Fiction, Rai Teche e Picomedia.

Social World Film Festival ed il Concorso Ufficiale

Sono 138 i film selezionati suddivisi in 13 sezioni competitive e non, provenienti da 25 nazioni, con ben 45 anteprime, che verranno giudicate da professionisti del cinema provenienti dal mondo della produzione, del giornalismo e dell’università.

Nella sezione “Concorso Internazionale – Lungometraggi” sono stati selezionati “A whale who drank a fish bowl” di Doorim Kim, “Girasoli” di Catrinel Marlon, “Il Diavolo è Dragan Cygan” di Emiliano Locatelli con Sebastiano Somma, “Il mare nascosto” di Luca Calvetta, “Ninguém sai vivo daqui” di André Ristum, “Les Survivants – Sopravvissuti” di Guillaume Renusson. Saranno invece 12 i cortometraggi in concorso per la medesima sezione internazionale.

Nella categoria “Focus, Occhio al Sud – Lungometraggi” troviamo il primo film da regista di Lina Sastri “La casa di Ninetta”, il nuovo film di Sergio Assisi “Il mio regno per una farfalla”, “Giorni Felici” di Simone Petralia e “Desiré” di Mario Vezza. Saranno invece otto i cortometraggi in concorso

A decretare i vincitori le giurie composte da Francesco Grisi, Fabiana Cumia e Alexia De Vito (Concorso Internazionale – Lungometraggi), Derio Di Pumpo, Francesca Staasch e Ilaria Urbani (Concorso Internazionale – Cortometraggi), Davide Ringoli, Eleonora D’Amore e Arturo Lando (Focus, occhio al Sud –Lungometraggi), Alessandra Farro, Alex Loprieno e Luigi Barletta (Focus, occhio al sud – Cortometraggi).

Novità di quest’anno è la “Settimana della critica” che vedrà in concorso “20 giorni a Mariupol” di Mstyslav Chernov, “Api” di Luca Ciriello, “Bangarang” di Giulio Mastromauro, “Dalla parte sbagliata” di Luca Miniero, “Se pudesses ser um pinheiro” di Kathrin Frank, “Tracce di Rocco” di Marina Resta mentre “Rumore” di Simone Cocozza, prodotto da Amnesty International, è il film di chiusura. A conferire il premio “Miglior documentario” Davide Magnisi, Paolo Micalizzi e Roberto Baldassarre in collaborazione con il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI).

Social World Film Festival e Sandra Milo

L’edizione è dedicata a Sandra Milo (la notizia nel dettaglio). La diva recentemente scomparsa verrà omaggiata con una retrospettiva a cura di Rai Teche tra interviste a Federico Fellini, le immagini della consegna del David di Donatello alla carriera e backstage dai set, una mostra fotografica in collaborazione con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale con scatti dai film 8 ½ e Giulietta degli spiriti di Federico Fellini, La donna che venne dal mare di Francesco De Robertis, La donna è una cosa meravigliosa di Mauro Bolognini, Le voci bianche di Massimo Franciosa e Pasquale Festa Campanile, L’ombrellone di Dino Risi, Per amore… per magia… di Duccio Tessari, e T’ammazzo!… Raccomandati a Dio di Osvaldo Civirani, e un ricordo della sua visita nel 2019 a Vico Equense per la presentazione del libro “Il corpo e l’anima”.

Per ulteriori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale qui.


Scopri di più da UNIVERSAL MOVIES

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.