Presenting Princess Shaw
Documentari Festival Film Recensioni Rubriche

[Seeyousound 2017] La recensione del docu-film Presenting Princess Shaw

Durante l’ultima edizione del Seeyousound Festival, abbiamo potuto vedere Presenting Princess Shaw, il nuovo documentario di Ido Haar, un regista israeliano, già autore di Melting Siberia e 9 Star hotel.

Samantha “Princess Shaw” è una cantautrice americana dal passato difficile, dotata di una splendida voce e di un enorme talento compositivo. Condivide su un canale YouTube confessioni personali e performance musicali. Fino a che, tra i suoi followers, non arriva Kutiman, un musicista israeliano che vive in un kibbutz fuori Tel Aviv, e che monta spezzoni di video da YouTube per dare nuova vita a pezzi musicali. Il film parla del loro incontro.

L’opera di Haar è un semi-documentario poichè è evidente come la prima parte sia una programmata ricostruzione della vita di Princess Shaw prima del successo. Ha quindi ricreato, con la protagonista, il retro dei video di YouTube, cioè quello che non si è visto dei video postati dalla giovane cantante, con emozioni abbastanza artefatte.

Nasce quindi da un fake un documentario che analizza e ci mostra come la digitalizzazione non crea solo mostri, ma serve anche a far incontrare talenti straordinari, anche lontani tra loro.

La bravuta di Kutiman è indiscussa, vi invito a vedere qualche pezzo suo sul web per capire di cosa stiamo parlando. Princess Shaw ha una personalità debordante, nel bene e nel male. Il film diventa un vero documentario solo al momento dell’incontro dei due artisti ed è lì che sgorgano le emozioni ed è lì che possiamo vedere il talento autentico all’opera.

Il film è molto modesto ma la personalità e la simpatia della protagonista lo elevano di una tacca. Purtroppo pare di capire che la carriera della nostra Princess Shaw si sia un po’ arenata, perchè il web è zeppo di talenti in cerca di fama, ma la ragazza sa scrivere e le canzoni sono belle. Da vedere!

Voto: 7

Ecco il pezzo fatto dai due artisti insieme e il trailer del film:

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.