Si chiude domani l’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, 313 proiezioni si sono alternate tra le sale dell’Auditorium Parco della Musica e la città di Roma.

La trasformazione della rassegna in festa, eliminando definitivamente il concorso mantenendo solamente il premio del pubblico BNL ha sicuramente regalato maggior identità alla kermesse romana perennemente offuscata da altri festival.

festa del cinema di RomaAlla conferenza stampa di chiusura, tenutasi oggi, Piera Detassis e Antonio Monda si sono dimostrati entusiasti dei risultati raggiunti in questa edizione, la seconda con loro al comando: vi sono state ben 140 proiezioni in città suddivise tra l’auditorium del Carcere di Rebibbia, la scuola primaria multietnica “Di Donato”, il Drive in presso l’Eur, e l’evento omaggio Vacanze Romane a Trinità dei Monti. Il pubblico ha riempito le sale registrando un +18%, ed un aumento dei biglietti venduti (più di 36 mila registrati fino ad ieri sera).

Finalmente la Festa del Cinema di Roma può ammettere di distinguersi dalle altre rassegne dimostrando di avere una propria identità, somma di identità forti, potenti e di aver affinato il proprio storytelling anche grazie alle collaborazioni con la rassegna autonoma Alice nella città e il MIA.

Con immenso piacere si é raggiunto l’obiettivo prefissato con Alice nella città in collaborazione con il Miur con la nascita della piattaforma web “Scelta di classe” in cui verranno proposti agli istituti scolastici che vorranno partecipare un archivio di film in progressiva costruzione, man mano verranno aggiunte le riprese svolte durante gli Incontri avvenuti nell’arco della Festa.

Vi annunciamo ora i vincitori di questa ultima edizione:

  • Premio del Pubblico BNL: Captain Fantastic di Matt Ross, presentato in collaborazione con Alice nella città
  • Premio Miglior Film Alice nella città: “Kicks” di Justin Tipping
  • Premio Camera d’Oro TaoDue miglior opera prima e seconda: “Little Wing” di Selma Vilhunen