La perla della decima edizione del Roma Fiction Fest é stata sicuramente la presenza dell'attore Richard Dreyfuss nei panni di Presidente di Giuria, insignito dell'Excellence Award, ha incontrato il pubblico in una masterclass moderata da Piera Detassis e presentato in anteprima la miniserie Madoff.

Ha lavorato in film cult come American Graffiti, Lo Squalo, Incontri Ravvicinati del terzo tipo, vincendo un Oscar nel 1979 come miglior attore protagonista per Goodbye amore mio; ha ammesso di non andare più al cinema e di preferire notevolmente la visione delle serie televisive, dove é possibile trovare qualcosa che non ha pari nel cinema attuale, una grande prosa che coinvolge così tanto lo spettatore da chiederne ancora ed ancora. L'aridità di Hollywood ha creato una grossa aridità dal punto di vista creativo, ormai il sistema si basa sulla produzione di blockbuster e film pre confezionati.

Nella serie Madoff, Richard Dreyfuss é Bernie Madoff, famoso broker e presidente del NASDAQ nel 2009 condannato a 150 anni di reclusione per una devastante frode finanziaria. L'attore premio Oscar conferisce al suo Madoff un grandissimo carisma riempiendolo di un'umanità che nella realtà raramente dimostrava. Fu un abile cacciatore di fiducia, tanto che i suoi clienti gli affidarono tutti i loro risparmi, e Dreyfuss mette in scena tutte queste significative caratteristiche attraverso un'espressività disarmante.

La sceneggiatura ha un ritmo incalzante, racconta in modo esemplificativo l'ascesa di un giovane ebreo e la sua franosa caduta da abile truffatore, ricordiamo che le vicende sono adattate dal libro di Bryan Ross "The Madoff Chronicles".

La serie, prodotta da ABC studios andrà in onda (divisa in due parti) su Sky Cinema Uno HD il prossimo 28 gennaio 2017 alle 21.15.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.