Nuova edizione (la settima!) per il "Rendez-vous", il festival dedicato alla scoperta del nuovo cinema d'Oltrealpe, manifestazione realizzata grazie all'Istitut français Italia e UniFrance, in collaborazione con l'Institut français Centre Saint-Louis e l'Accademia di Francia a Roma-Villa Medici.

Un festival itinerante che toccherà diverse città della penisola, iniziando il suo viaggio a Roma (5-6 aprile), proseguendo per Napoli (4-7 aprile), Firenze (6-11 aprile), Palermo (7-9 aprile), Bologna (7-14 aprile), Torino (8-12 aprile), per concludersi a Milano il 4 maggio.
Novità assoluta é l'appuntamento nella città di Bari nel quale all'interno del Bif&st|Bari International Film Festival (22-29 aprile), ci sarà un'anteprima speciale.

Ad inaugurare la rassegna nella tappa romana é "Sage Femme -Quello che so di lei", ultimo lungometraggio del regista Martin Provost, presentato fuori concorso alla 67esima Berlinale.

Riflettori puntati sul cinema delle donne: orgoglioso, personale, sofisticato. Donne dietro e davanti alla macchina da presa, come la regista Rebecca Zlotowski che presenterà insieme all'attore Louis Garrel "Planétarium", con Natalie Portman e Lily Rose Depp.
A Louis Garrel é dedicato un focus speciale, un occasione unica per il pubblico romano per esplorare l'universo sensuale, malinconico e poetico di un artista poliedrico.

Tra le esponenti più interessanti di questo sguardo al femminile troviamo la regista Mia Hansen-Løve, classe 1981, che sarà a Roma – ed inseguito a Palermo con un focus speciale – per presentare "L’Avenir | Le cose che verranno" . Il titolo, vincitore dell’Orso d’argento per la miglior regia alla Berlinale, racconta la vita di una professoressa di filosofia – incarnata da una strepitosa Isabelle Huppert – che, lasciata dal marito dopo venticinque anni di matrimonio, finisce per reinventare la propria vita.

Una programmazione di una trentina di titoli che attraversano tutti i generi, dalla produzione popolare a quella più sofisticata, dai campioni di incassi alle pellicole indipendenti.

Il regista Olivier Assayas giunge a Roma per presentare in anteprima il suo "Personal Shopper", premio ex aequo per la miglior regia al Festival di Cannes 2016, che ha conquistato la critica americana con questo affascinanente thriller parapsicologico che indaga realtà, identità e apparire, attraverso gli occhi e la solitudine di Mareen interpretata da un'eccellente Kristen Stewart.

Non solo anteprime, ma anche incontri, masterclass con i protagonisti del cinema francese, artisti e professionisti dell'audiovisivo italiano avranno modo di confrontarsi con i colleghi stranieri attraverso l'incontro tra le due cinematografie.

Grazie alla collaborazione tra il festival Rendez-vous, UniFrance e Mymovie.it, nasce dal 2 al 5 aprile una sala digitale con una selezione di 4 titoli scelti da MyFrenchFilmFestival.com, il primo festival di cinema francese su internet del mondo, curato da UniFrance.
Una finestra sui rapporti sociali, visti attraverso gli occhi di quattro autori: Justine Triet con "Victoria", Baja Kasmi con "Je suis à vous tout de suite", Mikhaël Hers con "Ce sentiment de l'été" e Danielle Arbid con "Peur de rien".

Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a consultare il programma della rassegna, per scoprire tutti gli incontri nelle diverse città.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.