Ci sono record di cui vale la pena vantarsi, altri per cui invece decisamente no, è il caso di Shia LaBeouf e del suo ultimo film (Man Down), i quali si sono resi protagonisti di uno dei peggiori incassi britannici di sempre, solo 7 sterline.

Presentato, con discrete critiche da parte della stampa, durante la 72° Mostra di Venezia, nella sezione Orizzonti, il dramma post-apocalittico Man Down è stato proiettato scoro nel Regno Unito in una sola sala, fin qui niente di strano se non fosse che l’incasso totale è stato di soli 7 sterline, ovvero il costo di un solo biglietto.

Una possibile causa per questo clamoroso record di incassi può ricondursi al fatto che Man Down sia stato distribuito in contemporanea anche On Demand, ma di certo un solo biglietto in un weekend intero sembra davvero troppo, non credete? Ora, si può capire l’antipatia da parte del pubblico per Shia LaBeouf, ma snobbare completamente un film indicato con discreta qualità dalla critica, con un cast di supporto formato da Gary Oldman, Kate Mara e Jai Courtney ed un regista come Dito Montiel (Guida per riconoscere i tuoi santi, Fighting) sembra davvero troppo.

Man Down è stato diretto da Dito Montiel, nel cast Shia LaBeouf, Gary Oldman, Kate Mara e Jai Courtney.

Sinossi: In un’America post-apocalittica, l’ex Marine Gabriel Drummer si mette alla ricerca della moglie Natalie e del figlio Jonathan, accompagnato dal suo miglior amico Devin. Ma Gabriel deve fare i conti con il suo passato, quando fu protagonista di un incidente durante una missione.

Man Down è stato distribuito On Demand

Date un’occhiata al trailer

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.