Al culmine di una campagna promozionale colossale che sta portando straordinari risultati nei botteghini di tutto il mondo e reduce da una montagna di critiche positive, Captain America: Civil War è finalmente approdato nelle nostre sale con tutto il carico delle attese dei milioni di fan in giro per il mondo.

Abbiamo recensito in anteprima Captain America: Civil War qui, ora proveremo invece a ragionare su alcuni punti che, a nostro modo di vedere, rappresentano croce e delizia del capolavoro diretto dai fratelli Russo.

  • Captain America: Civil War è davvero il miglior adattamento possibile di un fumetto amatissimo come Civil War?

Per poter rispondere alla prima domanda bisogna fare questa piccola, ma fondamentale premessa:

Paramount Pictures, Walt Disney Pictures, 20th Century Fox e Sony Pictures per anni hanno rovinando quello che avrebbe potuto essere un franchise ancor più straordinario a causa del problema relativo ai diritti cinematografici di personaggi presenti all’interno dello “stesso universo fumettistico”, un limite insormontabile che mina da sempre la grandezza di un genere pieno di potenzialità.

captain america civil war

Detto questo possiamo tranquillamente rispondere alla domanda con un “NI”. I fratelli Russo hanno lavorato con grandi mezzi economici, straordinari attori e artisti di primo livello, ma nello stesso tempo hanno dovuto “arrangiarsi”, in maniera del tutto stupefacente bisogna dirlo, per dare vita a quella che avrebbe dovuto essere una trama fedele al fumetto, ma che in fondo è figlia di quei problemi menzionati all’interno della nostra premessa. La realizzazione di un film tratto sulla Civil War della Marvel avrebbe dovuto godere di una libertà narrativa priva di ostacoli e non essere vincolata alla politica hollywoodiana dei diritti; Captain America: Civil War è perciò uno straordinario cinecomic, forse il migliore mai realizzato, ma un adattamento poco fedele, o meglio arrangiato, di uno dei fumetti più venduti ed amati della storia dell’universo Marvel Comics….. scusate se è poco!

  • La critica americana ha osannato Captain America: Civil War decretandolo il miglior cinecomic di sempre, i Marvel Studios hanno davvero trovato la formula del successo?

Di certo non è con Captain America: Civil War che scopriamo il talento artistico di coloro che lavorano ai Marvel Studios, da anni infatti i cinecomics Marvel riescono a fare incassi da record e, allo stesso modo, avere critiche sempre positive. Quest’ultimo capitolo del Marvel Cinematic Universe è semplicemente l’esempio di quanta attenzione i Marvel Studios dedicano a ciò che il pubblico cerca realmente in un cinecomic, ovvero divertimento, intrattenimento (per tutti) ed emozione.

Captain America: Civil War recensione

Da anni la controparte DC Comics/Warner Bros tenta vanamente (a parte la trilogia del Cavaliere Oscuro di Chris Nolan) di emulare la formula del successo dei Marvel Studios, ma ciò che forse manca è la cura nella caratterizzazione dei singoli personaggi, il rispetto per storie che hanno fatto da base ai film e artisti che sappiano curare la realizzazione dei singoli film all’interno di un universo molto più vasto, ma collegato narrativamente in maniera minuziosa.

Insomma si, i Marvel Studios hanno davvero trovato la formula del successo, è Captain America: Civil War ne è la prova lampante!!!

  • Captain America: Civil War cambierà in futuro la struttura narrativa del Marvel Cinematic Universe dando spazio a taluni personaggi invece che ad altri, è un caso che questo titolo arrivi quasi in prossimità della scadenza dei contratti di alcuni dei membri storici del cast?

Questa domanda non sembra priva di trappole, ma non disperate non useremo spoilers per darvi una risposta, anzi semplici considerazioni per provare a spiegare quanto i Marvel Studios lavorino bene anche da questo punto di vista.

Dalla creazione del Marvel Cinematic Universe sono oramai passati 8 anni (L’Incredibile Hulk e Iron Man), da allora attori quali Robert Downey jr, Chris Evans e Chris Hemsworth hanno prestato il loro talento impegnandosi contrattualmente per molti anni con i Marvel Studios, ma come sempre accade non tutto dura per sempre e, tra pretese economiche dovute al successo ed età anagrafiche in continuo aumento, determinati contratti sono destinati a terminare, ecco perchè Civil War!

Captain America Civil War fotoCaptain America: Civil War porta in sala la battaglia fisica ed ideologica tra il pensiero Captain America e quello Iron Man, una battaglia fraticida che anticipa un futuro fatto di cambiamenti drastici all’interno degli Avengers, ragion per cui sembra più che scontato che l’adattamento del fumetto Civil War si presenti come una sorta di spartiacque tra ciò che abbiamo imparato ad amare negli anni e ciò che in realtà i Marvel Studios possono offrire in futuro, ovvero nuovi personaggi, nuove storie e nuovi attori!

Quindi no, non sembra assolutamente un caso che Captain America: Civil War sia stato realizzato in prossimità della scadenza di alcuni dei contratti storici…. furbi quelli dei Marvel Studios!!!

  • Cosa pensiamo di Captain America: Civil War in definitiva [Breve Recensione]?

Beh, dimenticando per un attimo ciò che abbiamo scritto in questo articolo, Captain America: Civil War rappresenta l’esempio perfetto di cinema d’intrattenimento. I fratelli Russo si sono confermati veri conoscitori dell’universo Marvel Comics riuscendo a ridisegnare una tela narrativa in maniera meticolosa senza però dare sfogo a facili entusiasmi registici. Il contrasto tra le diverse ideologie del Team Cap e del Team Iron Man è trattato stupendamente, reso realistico all’inverosimile e ben gestito in base al materiale a propria disposizione. I tanti personaggi inseriti nella trama rischiano di creare confusione, ma alcuni di essi vengono trattati con meno peso narrativo e questo rende il racconto degli eventi meno pesante e per questo scorrevole. Il ricco cast racchiude tutto ciò che un regista (in questo caso due registi) possa volere dalla produzione, ovvero talento, carisma, fisicità, fascino e appeal nei confronti del pubblico. In conclusione l’IMAX 3D è un modo fantastico per ammirare la realizzazione straordinaria di tantissime scene d’azione di un film che punta molto anche sull’aspetto estetico.

Il Nostro Verdetto Finale (8.5)

Volendo aggiungere un sottotitolo al verdetto, quotiamo Il Cinecomic Definitivo!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.