La nostra lista dei 10 Migliori Film del 2023

La nostra lista dei 10 Migliori Film del 2023

Ci accingiamo alla conclusione di questo 2023 che, in ambito cinematografico, ci ha regalato molte soddisfazioni seppur con alcune spiacevoli sorprese (scioperi hollywoodiani in primis). Ma ora cerchiamo di tirare le somme stilando una lista di quelli che sono stati, secondo la nostra redazione, i 10 migliori film del 2023.

La lista tiene in considerazione tutti i film usciti dal 1° gennaio fino ad oggi spaziando tra tutti i generi e tutte le cinematografie con un occhio particolare ai vari festival, quindi non stupitevi di trovare film usciti quest’anno ma presentati lo scorso anno.

I 10 Migliori Film del 2023

  • C’è ancora domani, di Paola Cortellesi. Innanzitutto non arrabbiatevi. Il film d’esordio della brava Cortellesi occupa l’ultima posizione di questa classifica, ma qui c’è solo da applaudire. Un film non perfetto (è pur sempre un esordio), ma in grado di catturare l’attenzione del pubblico con un argomento delicato trattato con ironia e delicatoìezza. E gli oltre 30 milioni di euro di incasso sono meritatissimi.
  • Babylon, di Damien Chazelle. Un film faraonico, eccessivo e forse non del tutto controllato, ma Chazelle sa il fatto suo e consegna un’immagine forte e provocatoria della Hollywood degli anni Venti con una regia che sorprende a ogni sequenza. Può non piacere, ma non può lasciare indifferenti.
  • Tár, di Todd Field. Il ritratto psicologico e incalzante di una direttrice d’orchestra in cui Cate Blanchett sfoggia tutta la sua bravura a attira su di sé tutta l’attenzione dello spettatore, mettendo così in secondo piano qualche piccola sbavatura del pur bravo Field.
  • Un colpo di fortuna – Coup de chance, di Woody Allen. Dall’alto dei suoi 87 anni, il regista newyorkese confeziona un film completamente girato in francese che dagli spunti di una commedia approda nel noir senza rinunciare al suo tipico humour e la sua riflessione sul caso e il destino. Un piccolo grande gioiello.
  • Spider-Man – Across the Spider-Verse, di J. Dos Santos, K. Powers, J.K. Thompson. Dopo lo sbalorditivo Spider-Man – Un nuovo universo sembrava impossibile replicarne il successo. E invece, questo secondo capitolo è altrettanto emozionante, colorato e tecnicamente impressionante tanto da far nascondere i vari Disney e Pixar. Un autentico capolavoro che trascende i confini dell’animazione.
  • Io capitano, di Matteo Garrone. L’epopea di due giovani africani che affrontano mille insidie per raggiungere l’Europa ha toccato il cuore di molti, senza retorica o patetismo. Garrone si mette accanto ai personaggi e ci fa sentire i loro pensieri e le loro paure, affrontando il discorso dell’immigrazione con mente lucida e scevra da preconcetti. Ce la farà agli Oscar? Noi ce lo auguriamo vivamente.
  • Gli spiriti dell’isola, di Martin McDonagh. Colm decide di troncare l’amicizia con Pádraic il quale non se ne capacita, ma quando Colm minaccia azioni tragiche la situazione precipita. Un dramma beckettiano dalle atmosfere rurali dell’Irlanda degli anni Venti perennemente sospeso tra realtà e surrealismo; due protagonisti straordinari fanno il resto.
  • Killers of the Flower Moon, di Martin Scorsese. Una delle pagine più buie e dimenticate della storia americana, ovvero il massacro di una tribù indiana nel 1920 in Oklahoma, serve a Scorsese per raccontare le ingiustizie subite da un popolo in nome degli affari, mettendo al centro – come sempre – l’uomo e le sue inclinazioni. Superbo, come sempre.
  • Rapito, di Marco Bellocchio. La vicenda torbida e oscura del rapimento di Edgardo Mortara, bambino ebreo che nel 1858 il Vaticano sottrasse alla propria famiglia diventando un caso internazionale. Bellocchio torna ai suoi temi a lui cari costruendo un film eccezionale, pensato in ogni sua singola inquadratura al fine di restituirci un momento storico col quale possiamo riflettere sul presente.
  • Oppenheimer, di Christopher Nolan. La vita del fisico J. R. Oppenheimer e il suo coinvolgimento essenziale nella costruzione della bomba atomica durante la Seconda Guerra Mondiale. Un film densissimo, summa del cinema nolaniano questa volta lontano da meccanismi temporali arzigogolati per meglio scandagliare la mente di una delle personalità più illustri e ambigue del Novecento. Capolavoro.

Vi è piaciuta la nostra lista dei 10 Migliori Film del 2023? Dite la vostra nei commenti.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.