In un'intervista rilasciata da The Independent, Liam Neeson ha dichiarato che in passato ha pensato di commettere un omicidio per vendicare una violenza subita da una sua amica.

L'attore ha così commentato l'accaduto.


"Lei ha gestito la situazione della violenza nel modo più straordinario possibile, ma la mia prima reazione è stata... Ho chiesto se sapeva chi era stato? Ha risposto di no. Le ho chiesto 'Di che colore erano? Mi ha risposto dicendo che era stato un uomo afroamericano [..] Ho iniziato ad andare su e giù per alcune zone di notte con un bastone, sperando di essere avvicinato da qualcuno. Mi vergogno nel dire che, forse per una settimana, ho sperato che qualche 'bastardo nero' uscisse da un pub e mi provocasse in qualche modo. Per avere un motivo valido per ucciderlo".


Neeson ha inoltre aggiunto che si è sentito più volte in imbarazzo ripensando alla sua reazione. "È stato orribile, davvero orribile, e provo orrore quando ci ripenso. E non l'ho mai ammesso e ora lo sto raccontando a un giornalista".

Ed ha aggiunto che quell'esperienza gli ha insegnato a fermarsi quando prova dei forti istinti e domandarsi "cosa ca**o stai facendo?"

Alcuni utenti hanno commentato in modo negativo la dichiarazione della star hollywoodiana. Ecco alcuni dei commenti:


  • "Hai semplicemente chiesto di che colore era la loro pelle? Non mi importa quanto tu sia dispiaciuto, Liam Neeson, è disgustoso"
  • "Liam Neeson avrebbe avuto la stessa energia se l'aggressore fosse stato bianco?"
  • "Non si rende ancora conto che quello che stava facendo era razzista, solo che non valesse la pena vendicarsi",

Per Liam Neeson di certo una caduta di stile, ma c'è da dire che ci vuole coraggio a rivelare dettagli così intimi durante un'intervista pubblica. Voi vi sentite di condannarlo?


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.