Io sono Babbo Natale recensione
Recensioni Festival del Cinema di Roma

Io sono Babbo Natale, recensione del film con Gigi Proietti e Marco Giallini


Presentato in pre-apertura della 16ma edizione della Festa del Cinema di Roma, arriva dal 3 novembre nelle sale cinematografiche, Io sono Babbo Natale, l’ultimo film interpretato da Gigi Proietti.

LA SINOSSI

Ettore (Marco Giallini) è un ex galeotto dalla vita turbolenta e sgangherata. Non ha grandi prospettive se non quella di continuare la sua carriera da rapinatore. È così che si ritrova a casa di Nicola (Gigi Proietti), un simpatico signore che non possiede oggetti di valore ma ha una incredibile rivelazione da fare: “sono Babbo Natale!”. Ma sarà davvero lui?

Gigi Proietti Babbo Natale
Gigi Proietti

Io sono Babbo Natale é una commedia che apre il cuore dello spettatore, e non solo perché rappresenta l’ultima interpretazione di un grande attore come Gigi Proietti. La pellicola scritta e diretta da Edoardo Falcone anticipa le uscite tipiche dei film dalle tematiche natalizie e decide di uscire a pochi giorni dall’anniversario di nascita di uno dei suoi protagonisti.

Un bambino arrabbiato con Babbo Natale che, sembra essersi dimenticato di lui, diventa un rapinatore (Marco Giallini) e, al termine dei suoi anni in carcere cerca di fare pace con il mondo che ha lasciato. Il boss (Antonio Gerardi) che aveva protetto non vuole ricompensare il suo silenzio, la sua ex compagna Laura (Barbara Ronchi) non vuole fargli vedere la figlia che ha abbandonato, solo uno sconosciuto gli tenderà la mano e proverà ad aiutarlo. Questo anziano sconosciuto é un personaggio al quanto strambo, dice di chiamarsi Nicola (Gigi Proietti) e di avere più di 100 anni, e crede di essere di Babbo Natale.

La pellicola richiama le atmosfere di quei film tv oltreoceano che riempiono le piattaforme streaming, una fotografia calorosa e ben calibrata che fa risaltare quegli effetti speciali che rendono magica una slitta che vola tra i cieli di Roma, Parigi e Londra.

A Edoardo Falcone il ruolo non facile di dover dirigere due attori romani dalla grande verve, un mattatore e un Maestro come Gigi Proietti che sembra quasi sfidare a colpi di battute e tenere a bada un irrefrenabile Marco Giallini. Quello che ne consegue é il sorriso spontaneo e mai forzato, merito della sceneggiatura ben scritta e cucita addosso ai suoi interpreti.

Io sono Babbo Natale é una commedia garbata adatta a tutta la famiglia che ci regala delle ottime interpretazioni, e una familiarità e calore tipica di quelle commedie hollywoodiane degli anni novanta, basata su quei messaggi benevoli come “puoi sempre cambiare vita, dipende solo da te”.

Il film, scritto e diretto da Edoardo Falcone con Marco Giallini e Gigi Proietti esce al cinema il 3 novembre, distribuito da Lucky Red.


Io sono Babbo Natale
Io sono Babbo Natale, recensione del film con Gigi Proietti e Marco Giallini

Direttore: Edoardo Falcone

Data di creazione: 2021-11-02 16:53

Editor's Rating:
3

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.