gunpowder milkshake recensione
Recensioni Novità da Amazon Prime Video

Gunpowder Milkshake: recensione del film su Prime Video


È disponibile su Prime VideoGunpowder Milkshake“, action movie dall’alto tasso adrenalinico, scritto e diretto da Navot Papushado. Questa la recensione.

Il film, dal forte sapore “Tarantiniano” si regge su un cast di tutto rispetto formato da Karen Gillan, Michelle Yeoh, Lena Headey, Paul Giamatti e la giovane Chloe Coleman. Questa di seguito è la trama:

Scarlet (Lena Headey) è una killer professionista che dopo un lavoro andato storto è costretta ad abbandonare la città, e di conseguenza anche sua figlia Sam. Quindici anni dopo Sam (Karen Gillan), cresciuta con l’ex capo della madre “Nathan” (Paul Giamatti), si trova ad essere una spietata killer a sua volta. Un nuovo lavoro porta Sam in una libreria in cui incontra Madeleine (Carla Gugino), Anna May (Angela Bassett) e Florence (Michelle Yeoh). Da questo incontro la storia prende una piega inaspettata.

RECENSIONE

REGIA E SCENEGGIATURA

Bisogna fare i complimenti al regista israeliano Navot Papushado che, dopo il successo del pluripremiato Kavelet (Rabies), riesce a confezionare un divertente ed elettrizzante action thriller al femminile. Gunpowder Milkshake è vissuto sul filo del rasoio sin dal primissimo fotogramma, con ottime scene di battaglia e sparatorie degne dei migliori prodotti Hollywoodiani. Papushado non risparmia dettagli e particolari raccapriccianti in questo suo esaltante film che, in un crescendo Wagneriano, regala una sorta di moderna Cavalcata delle Valchirie.

In Gunpowder Milkshake la biblioteca rappresenta un geniale sistema attraverso il quale Madeline, Anna May e Florence trovano il modo di poter nascondere ed utilizzare armi, denaro e risorse celando ogni cosa, sapientemente, tra le pagine di un libro: catalogandolo per genere ed autore in base a ciò che dovrà contenere.

Papushado nel suo intercedere filmico omaggia Quentin Tarantino con un prodotto che dà ampio spazio a morti violente e fiumi di sangue. Allo stesso modo con cui il Maestro di Kill Bill ha insegnato, il sangue e la violenza possono essere esorcizzati con un sapiente utilizzo di un sottile humour nero.

CAST E VARIE

I personaggi sono ben caratterizzati e sembrano cuciti alla perfezione addosso agli attori che li interpretano con passione e con quel sarcasmo di fondo che caratterizza tutto il film. Benissimo Karen Gillan, ormai lanciatissima nel panorama cinematografico mondiale. Qui ha spesso quell’atteggiamento e quelle espressioni irriverenti che l’hanno resa famosa nel ruolo di Amy Pond in Doctor Who. Per restare in ambito, ci saremmo aspettati che la giovane Sam fosse interpretata da Caitlin Blackwood: l’attrice, cugina della Gillan, aveva fatto alcuni flashback nella serie BBC. Bene anche tutto il resto del cast, con Carla Gugino e Michelle Yeoh in grande spolvero.

Ottima la colonna sonora – affidata a Frank Ilfman – che scandisce, ritmandola, ogni sequenza della pellicola.

CONCLUSIONE

Nonostante duri quasi due ore, Gunpowder Milkshake è un film che non annoia e che, giunto al suo epilogo, lascia nello spettatore un desiderio di godere ancora di quelle sparatorie ed inseguimenti serrati che l’hanno accompagnato fino a quel momento. StudioCanal sembra stia già mettendo in cantiere un seguito, non resta che attendere per sapere se potremmo assistere ad altre avventure con protagonista Sam e le sue amiche.


Gunpowder Milkshake
Gunpowder Milkshake: recensione del film su Prime Video

Director: Navot Papushado

Date Created: 2021-09-21 22:26

Editor's Rating:
3.5

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.