Greta Gerwig sarà Presidente di Giuria al Festival di Cannes 2024

greta gerwig

La regista Greta Gerwig sarà Presidente di Giuria al Festival di Cannes 2024, che si terrà dal 14 al 25 maggio 2024.

La regista statunitense raccoglie il testimone dal regista svedese Ruben Östlund che, con la sua giuria ha assegnato la Palma d’Oro al film francese Anatomia di una caduta di Justine Triet.

Dopo aver conquistato i box office internazionali con Barbie, Greta Gerwig conquista nuovi primati con questa nomina a Presidente di Giuria: è la prima regista donna statunitense ad assumere il ruolo di Presidente di Giuria a Cannes, ed é anche la più giovane presidente (dal 1966, da quando una 31enne Sophia Loren presiedette la kermesse).

“Ieri, ambasciatrice del cinema americano indipendente, oggi al vertice del successo mondiale al botteghino, Greta Gerwig – si legge nella comunicazione ufficiale del Festival di Cannes – riesce a combinare ciò che prima era giudicato incompatibile: produrre blockbuster d’autore, ridurre il divario tra arte e industria, esplorare le questioni femministe contemporanee con abilità e profondità, e dichiarando la sua impegnativa ambizione artistica all’interno di un modello economico che abbraccia per usarlo al meglio”.

La scelta di Greta Gerwig è sinonimo di cambiamento, ma sopratutto come hanno dichiarato la presidente del Festival Iris Knobloch e il suo delegato generale Thierry Frémaux “Greta Gerwig incarna con coraggio il rinnovamento del cinema mondiale”.

greta gerwig

Greta Gerwig: chi è la regista nominata Presidente di Giuria di Cannes 2024

Originaria di Sacramento ma ormai newyorkese d’adozione, la regista statunitense ha mosso i primi passi come attrice, prendendo parte a pellicole mainstream (Amici, amanti, e…; Arturo) e diretta da Woody Allen in To Rome with Love, e dal suo compagno Noah Baumbach in Lo stravagante mondo di GreenbergFrancis Ha che le vale la sua prima candidatura ai Golden Globe.

Esordisce alla regia nel 2017 con Lady Bird che ottiene un ottimo riscontro da critica e pubblico, e riconoscimenti come candidature ai Premi Oscar, Golden Globe e Screen Actors Guild Award.

Nel 2019 scrive e dirige Piccole Donne, dimostrando di sapersi destreggiare anche con la storia iconica scritta da Louise May Alcott, e per il suo film sceglie una narrazione decisa con grandi interpreti come Saoirse Ronan, Emma Watson, Florence Pugh, Laura Dern, Thimotée Chamalet e la grandiosa Meryl Streep nei panni della zia March.

Nella passata stagione cinematografica sbaraglia i box office internazionali con la storia della bambola iconica Barbie che, siamo sicuri conquisterà più di un riconoscimento nella ormai prossima stagione dei Premi.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.