David di Donatello 2024: le candidature

Questa mattina sono state ufficializzate le candidature della 69ma edizione dei Premi David di Donatello. Gli “Oscar italiani” sono uno dei riconoscimenti più ambiti del cinema di casa nostra che, quest’anno ha registrato un ottimo rilancio dell’industria cinematografica.

C’è ancora domani, scritto e diretto da Paola Cortellesi, dopo aver spiccato nel box office lo scorso autunno ha ottenuto 19 candidature, seguito dalle 15 di Io Capitano di Matteo Garrone. Alice Rohrwacher e La Chimera registrano 13 candidature tra cui la doppietta nella miglior interpretazione femminile (Alba Rohrwacher e Isabella Rossellini), a seguire Marco Bellocchio con Rapito con 11 candidature, Comandante di Edoardo De Angelis con 10 candidature, Il sol dell’avvenire di Nanni Moretti con 7 candidature.

A 5 candidature ci sono Palazzina LAF, esordio alla regia per Michele Riondino, e Adagio di Stefano Sollima, entrambi i film hanno ottenuto una candidatura per la miglior canzone.

Il David dello Spettatore è un premio che intende manifestare l’attenzione e il rigrazimaneto dell’Accademia ai film e agli autori che hanno fortemente contribuito al successo industriale dell’intera filiera cinematografica; viene assegnato al film italiano uscito entro il 31 dicembre 2023, che ha totalizzato il maggior numero di spettatori nelle sale cinematografiche (calcolo effettuato entro la fine di febbraio 2024). E quest’anno viene assegnato a C’è ancora domani, di Paola Cortellesi.

I Premi David di Donatello sono organizzati dalla Fondazione Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, dalla Rai, in collaborazione con Cinecittà S.p.A. Piera Detassis è Presidente e Direttrice Artistica dell’Accademia, il Consiglio Direttivo è composto da Nicola Borrelli, Francesca Cima, Edoardo De Angelis, Domenico Dinoia, Francesco Giambrone, Valeria Golino, Giancarlo Leone, Luigi Lonigro, Mario Lorini, Francesco Ranieri Martinotti, Francesco Rutelli.

La Giuria dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello assegna 20 riconoscimenti ai film usciti in Italia dal 1 gennaio al 31 dicembre 2023 nelle sale cinematografiche, 1 Premio David per il cinema internazionale e 1 Premio David per il Miglior Documentario. Una giuria nazionale di studenti degli ultimi due anni di corso delle scuole secondarie di II grado partecipa alle votazioni del Premio David Giovani, destinato al miglior film italiano con temi vicini alle nuove generazioni. Un’apposita commissione assegna 1 Premio David di Donatello per il miglior cortometraggio, per quest’edizione il riconoscimento è andata a The Meatseller, di Margherita Giusti.

La cerimonia dei Premi David di Donatello si terrà venerdì 3 maggio, in diretta in prima serata su Rai1 dagli iconici studi di Cinecittà a Roma, con una serata speciale condotta da Carlo Conti con Alessia Marcuzzi in compagnia di tanti ospiti prestigiosi.

David di Donatello 2024: tutte le candidature

MIGLIOR FILM

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi
Il Sol dell’Avvenire, regia di Nanni Moretti
Io Capitano, regia di Matteo Garrone
La Chimera, regia di Alice Rohrwacher
Rapito, regia di Marco Bellocchio

MIGLIOR REGIA

Nanni Moretti (Il Sol dell’Avvenire)
Matteo Garrone (Io capitano)
Andrea Di Stefano (L’ultima notte di Amore)
Alice Rohrwacher (La chimera)
Marco Bellocchio (Rapito)

MIGLIOR ESORDIO ALLA REGIA

Paola Cortellesi (C’è ancora domani)
Giacomo Abbruzzese (Disco Boy)
Micaela Ramazzotti (Felicità)
Michele Riondino (Palazzina LAF)
Giuseppe Fiorello (Stranizza d’amuri)

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE

C’è ancora domani: Furio Andreotti, Giulia Calenda, Paola Cortellesi
Il sol dell’avvenire: Francesca Marciano, Nanni Moretti, Federica Pontremoli, Valia Santella
Io capitano: Matteo Garrone, Massimo Gaudioso, Massimo Ceccherini, Andrea Tagliaferri
La Chimera: Alice Rohrwacher
Palazzina LAF: Maurizio Braucci, Michele Riondino

MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

Le vele scarlatte: Pietro Marcello, Maurizio Braucci, Maud Ameline
Lubo: Giorgio Diritti, Fredo Valla
Misericordia: Emma Dante, Elena Stancarelli, Giorgio Vasta
Mixed by Erry: Armando Festa, Sydney Sibilia
Rapito: Marco Bellocchio, Susanna Nicchiarelli

MIGLIOR PRODUTTORE

C’è ancora domani
Comandante
Disco Boy
Io Capitano
La chimera

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

Paola Cortellesi (C’è ancora domani)
Isabella Ragonese (Come pecore in mezzo ai lupi)
Micaela Ramazzotti (Felicità)
Linda Caridi (L’ultima notte di Amore)
Barbara Ronchi (Rapito)

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

Valerio Mastandrea (C’è ancora domani)
Antonio Albanese (Cento domeniche)
Pierfrancesco Favino (Comandante)
Josh O’Connor (La chimera)
Michele Riondino (Palazzina LAF)

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

Emanuela Fanelli (C’è ancora domani)
Romana Maggiora Vergano (C’è ancora domani)
Barbara Bobulova (Il sol dell’avvenire)
Alba Rohrwacher (La chimera)
Isabella Rossellini (La chimera)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Adriano Giannini (Adagio)
Giorgio Colangeli (C’è ancora domani)
Vinicio Marchioni (C’è ancora domani)
Silvio Orlando (Il sol dell’avvenire)
Elio Germano (Palazzina LAF)

MIGLIOR AUTORE DELLA FOTOGRAFIA

C’è ancora domani: Davide Leone
Comandante: Ferran Paredes Rubio
Io Capitano: Paolo Carnera
La chimera: Hélène Louvart
Rapito: Francesco Di Giacomo

MIGLIOR COMPOSITORE

Adagio: Subsonica
C’è ancora domani: Lele Marchitelli
Il sol dell’avvenire: Franco Piersanti
Io capitano: Andrea Fari
L’ultima notte di Amore: Santi Pulvirenti

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE

Adagio, musica, testi e interpretazione di Subsonica (Adagio)
La vita com’è, musica, testi e interpretazione di Brunori SAS (IL più bel secolo della mia vita)
Baby, musica di Andrea Farri, testi e interpretazione di Seydoy Sarr (Io capitano)
O’Dj (Don’t give up), musica, testi e interpretazione di Liberato (Mixed by Erry)
La mia terra
, musica, testi e interpretazione di Diodato (Palazzina LAF)

MIGLIOR SCENOGRAFIA

C’è ancora domani: Paola Comencini (scenografia), Fiorella Cicolini (arredamento)
Comandante: Carmine Guarino (scenografia), Iole Autero (arredamento)
Io capitano: Dimitri Capuani (scenografia), Roberta Troncarelli (arredamento)
La chimera: Emita Frigato (scenografia), Rachele Meliadò (arredamento)
Rapito: Andrea Castorina (scenografia), Valeria Vercellio (arredamento)

MIGLIORI COSTUMI

C’è ancora domani: Alberto Moretti
Comandante: Massimo Cantini Parrini
Io capitano: Stefano Ciammitti
La chimera: Loredana Buscemi
Rapito: Sergio Ballo, Daria Calvelli

MIGLIOR TRUCCO

Adagio: Antonello Resch, Lorenzo Tamburini,Michele Salgaro Vaccaro, Francesca Galafassi
C’è ancora domani: Ermanno Spera
Comandante: Paola Gattabrusi, Lorenzo Tamburini
Io capitano: Dalia Colli, Roberta Martorina
Rapito: Enrico Iacoponi

MIGLIOR ACCONCIATURA

C’è ancora domani: Teresa Di serio
Comandante: Massimo Gattabrusi
Io capitano: Stefano Ciammitti, Dalia Colli
La chimera: Daniela Tartari
Rapito: Alberta Giuliani

MIGLIOR MONTAGGIO

C’è ancora domani: Valentina Mariani
Io capitano: Marco Spoletini
L’ultima notte di Amore: Giogio’ Franchini
La chimera: Nelly Quettier
Rapito: Francesca Calvelli, Stefano Mariotti

MIGLIOR SUONO

C’è ancora domani (presa diretta Filippo Porcari, montaggio del suono Alessandro Feletti, creazione suoni Luca Anzellotti, mix Paolo Segat)
Comandante (presa diretta Valentino Giannì, montaggio del suono Alessandro Feletti, creazione suoni Mirko Perri, mix Giancarlo Rutigliano)
Il sol dell’avvenire (presa diretta Alessandro Zanon, montaggio del suono Marta Billingsley, creazione suoni Fabrizio Quadroli, mix Paolo Segat)
Io capitano (presa diretta Maricetta Lombardo, montaggio del suono Daniela Bassani, mix Gianni Pallotto)
La chimera (presa diretta Xavier Lavorel, montaggio del suono Marta Billingley, mix Maxence Ciekawy)

MIGLIORI EFFETTI VISIVI-VFX

Adagio: (supervisore Stefano Leoni, producer Flaminia Maltese)
Comandante: (supervisore Kevin Tod Haug, producer Stacey Dodge)
Denti da squalo: (supervisore Fabio Tomassetti, producer Daniele Tomassetti)
Io capitano: (supervisore Laurent Creusot, producer Massimo Cipollina)
Rapito: (supervisore Rodolfo Migliari, producer Lena Di gennaro)

MIGLIOR DOCUMENTARIO – PREMIO DAVID CECILIA MANGINI

Enzo Jannacci Vengo Anch’io, di Giorgio Verdelli
Io noi e Gaber, di Riccardo Milani
Laggiù qualcuno mi ama, di Mario Martone
Mur, di Kasia Smutniak
Roma, Santa e Dannata, di Daniele Ciprì

MIGLIOR FILM INTERNAZIONALE

Anatomia di una caduta, di Justine Triet
As bestas, di Rodrigo Sorogoyen
Foglie al vento – Kuolleet Lehdet, di Aki Kaurismäki
Killers of the flower moon, di Martin Scorsese
Oppenheimer, di Christopher Nolan


Scopri di più da Universal Movies

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.