Il weekend che precede l'annuale Memorial Day negli Usa ha decretato i suoi vincitori che, nonostante i colossali budget di produzione, hanno stentato e non poco. X-Men: Apocalisse vince il Box Office Usa con dati in calo rispetto ai capitoli precedenti, Alice Attraverso lo Specchio è oramai certo del flop.

X-Men: Apocalisse ha incassato nella tre giorni del weekend 65 milioni di dollari con una media per sala di circa 15 mila dollari, gli analisti puntavano ad un esordio da 80 milioni per chiudere poi col Memorial Day a quota 100 milioni, ora invece gli 80 milioni in quattro giorni sembrano l'unico possibile obiettivo.

In relazione ai capitoli precedenti della saga X-Men, X-Men: Apocalisse ha perso tantissima strada, l'esordio del film di Bryan Singer si piazza infatti direttamente al sesto posto della speciale classifica degli esordi più alti di questo franchise, dietro addirittura X-Men Origins: Wolverine, film considerato un piccolo flop, economico e qualitativo.

Con gli incassi internazionali X-Men: Apocalisse incassa in questo primo weekend di programmazione circa 180 milioni di dollari, ovvero il costo dell'intero budget, spese di promozione escluse, non proprio un dato eccellente.

Se alla 20th Century Fox non possono di certo ritenersi entusiasti del risultato di X-Men: Apocalisse, alla Disney la situazione sembra addirittura disastrosa, Alice Attraverso lo Specchio ha esordito tremendamente sotto le previsioni incassando 28,11 milioni di dollari, con una media per sala di poco superiore  ai 7 mila dollari.

Alice in Wonderland nella propria tre giorni d'esordio incassò, nel 2010, la bellezza di 116 milioni di dollari, fate un po voi il paragone! Facile immaginare che questo spettacolare flop economico sia figlio delle cattivissime recensioni, ma anche della cattiva pubblicità che in questi giorni sta avendo uno dei protagonisti principali, stiamo parlando di Johnny Depp e del suo matrimonio fallito con Amber Heard.

Al terzo posto del Box Office Usa troviamo Angry Birds - Il Film con un incasso di 18,7 milioni, il calo del 51% sembra contenuto ed il totale sale perciò a quota 66,35 milioni. Chi perde posizioni, ma a testa altissima è invece Captain America: Civil War, il cinecomic Marvel si porta a casa altri 15,13 milioni per un totale che sale a quota 372,61 milioni, superato Deadpool come film col più alto incasso nel Box Office Usa del 2016.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.