beast credit kerry brown
Festival Drammatici Film Recensioni Rubriche Thriller

35TFF – Recensione di Beast, il film di Michael Pearce


In concorso per Torino Film Festival 2017, abbiamo visto il film di Michael Pearce, Beast, questa è la nostra recensione.

Beast è stato sceneggiato da Pearce stesso e inserito nelle selezioni ufficiali al London Film Festival e al Film Festival di Stoccolma.

Moll ha 27 anni, è all’apparenza mite, ma in realtà insofferente della famiglia conformista e snob e della madre opprimente. Un pomeriggio abbandona arrabbiata il proprio party di compleanno, va a ballare e, nella notte, incontra Pascal, un giovane cacciatore, ombroso, intrigante. Mentre tutta la zona è in subbuglio per una serie di omicidi di adolescenti, decide di andare a vivere con questo misterioso sconosciuto.

Il regista è incredibilmente dotato di mano sicuro e ci regala un thriller cupo, incalzante, in alcuni momenti anche onirico e suadente, ma sempre con i denti aggrappati alla sua preda. La storia si dipana in maniera lineare e tutti i personaggi sono caratterizzati perfettamente. I due protagonisti non sono belli ma hanno un carisma che buca lo schermo, i loro nomi sono Jessie Buckley, ottima e bravissima, vista anche in Taboo e l’intenso Johnny Flynn. Insieme creano un connubio perfetto e si legano intensamente.

L’opera di Pearce è molto densa, la prima parte è fantastica, con i piccoli indizi che ci fanno capire che la protagonista, Moll, ha superato il punto di rottura. La seconda parte, un pochino più debole, ha il compito di unire tutti i punti e sfocia, giustamente, nel thriller sanguigno. Se devo proprio trovare una pecca è quella di aver messo molta, tanta carne al fuoco.

Il film è intenso, a tratti perfetto, e lascia lo spettatore completamente fascinato da questa storia di amore e morte. Sicuramente un monito, o un inno, all’amore puro, che fa mettere i paraocchi e i paraorecchie anche alle persone più salde. Santiremo ancora parlare di Pearce e sicuramente Beast ha messo una grossa ipoteca su qualche premio finale.

Ecco il trailer del film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.