Mar. Gen 21st, 2020

Zombieland - Doppio Colpo: Recensione del film con Emma Stone

Zombieland Doppio Colpo UCI Cinemas

Abbiamo visto Zombieland - Doppio Colpo, sequel del cult horror/comedy del 2009 dal titolo Benvenuti a Zombieland. Questa è la nostra recensione.

Realizzato dopo giusto dieci anni dal lancio del primo capitolo, Zombieland - Doppio Colpo ha messo insieme la stessa identica squadra creativa. In cabina di regia Ruben Fleischer, con Dave Callaham, Rhett Reese e Paul Wernick in chiave sceneggiativa.

Nel cast ancora spazio per il quartetto protagonista formato da Woody Harrelson, Jesse Eisenberg, Emma Stone e Abigail Breslin. Con loro anche per Zoey Deutch, Rosario Dawson, Luke Wilson e Avan Jogia.

TRAMA

In un mondo oramai distrutto da un'apocalisse zombie, il bizzarro quartetto di superstiti vive oramai stabilmente nei resti della Casa Bianca. Tutto sembra andare per il meglio fino a quando Little Rock (Breslin) e Wichita (Stone) decidono di partire senza preavviso. Una serie di eventi a catena trasformerà la certa sopravvivenza di Tallahassee (Harrelson) e Columbus (Eisenberg) abbastanza turbolenta. In questa nuova avventura ci sarà spazio per nuovi compagni di viaggio, ma anche e soprattutto di una nuova affamatissima specie di zombie.

RECENSIONE

"Squadra che vince non si cambia". Questo è un motto che in tante occasione ha permesso buoni risultati a Hollywood, ma di variabili impazzite in un film come Zombieland - Doppio Colpo ce ne sono... ed anche troppe.

Aperto così, il nostro commento può sembrare abbastanza negativo, ma vi assicuriamo che Zombieland - Doppio Colpo è un film riuscito, con un'accresciuta mole di risate, ed alcuni nuovi personaggi capaci di regalare nuova linfa ad una storia altrimenti fin troppo ripetitiva.

Realizzare un sequel migliore di un film come Benvenuti a Zombieland era palesemente impossibile, ma Ruben Fleischer, Paul Wernick e Rhett Reese ci hanno provato, e talvolta ci sono riusciti, finendo però per macchiare il loro sforzo con esagerazioni forse abbastanza evitabili. Certamente stiamo parlando di un film che parodizza al massimo il genere zombie movie, ma parliamoci chiaro, certe forzature narrative alla lunga rischiano anche di stancare.

Volendo evitare di valutare quella che è una storia poco originale - e forse oltremodo banale - in cui i protagonisti si muovono, Zombieland - Doppio Colpo può essere considerato un film riuscito, e questo perchè evita, seppur con alcune difficoltà, di distanziarsi narrativamente dal suo predecessore. Doppio Colpo cerca di offrire al pubblico una divertente commedia dove al centro dell'attenzione vengono messi i rapporti creatosi tra i protagonisti, più che il contesto apocalittico in cui questi vivono. Gli zombie, mai come in questa occasione, non sono l'attrattiva principale, ma un semplice contesto narrativo in cui muovere alcuni personaggi davvero bizzarri.

Emma Stone torna qui a mostrare la sua splendida vena ironica, tanto apprezzata all'inizio della sua incredibile carriera. Si rivede, ed aggiungiamo finalmente, la verve artistica di un Jesse Eisenberg affossato dal dissenso causato ai fan dal suo Lex Luthor in Batman v Superman. La new entry Zoey Deutch regala bellezza, simpatia, e quel tocco di novità che un film come Doppio Colpo aveva bisogno. La presenza di Abigail Breslin non aggiunge nulla alla qualità complessiva del cast, mentre la riconferma di Woody Harrelson non poteva non essere un valore aggiunto.

CONCLUSIONE

Ci son voluti 10 anni per poter rivedere il quartetto di anti-eroi nuovamente in azione nella loro Zombieland, ma l'attesa dei è stata ripagata con un film coinvolgente, che paga in esagerazione si, ma che è da premiare per la mole di intrattenimento che produce per quasi tutta la visione.

⭐⭐⭐⭐