In attesa di scoprire chi vincerà l'ambito Leone d'Oro, la Mostra del Cinema di Venezia premia Il Sindaco del Rione Sanità attraverso due diversi concorsi collaterali.

Quest'oggi il regista Mario Martone, i protagonisti Francesco Di Leva e Massimiliano Gallo ed il suo film Il Sindaco del Rione Sanità hanno raccolto le prime meritate onorificenze alla Mostra di Venezia.

Nel particolare il film di Martone è stato premiato con il Leoncino d'Oro Agiscuola 2019, raccogliendo vittorie anche durante l'edizione 2019 di Premio Francesco Pasinetti. In quest'ultimo concorso collaterale hanno portato a casa premi anche i protagonisti della pellicola Francesco Di Leva e Massimiliano Gallo.

Ecco qui di seguito le motivazioni per la vittoria del Leoncino d'Oro 2019:

"Un’opera di stampo teatrale, valorizzata da una regia che richiama un'atmosfera da palcoscenico e al contempo che riesce ad innovare un genere in ascesa in modo non convenzionale. Per aver saputo rappresentare, con eleganza e brutalità, una realtà in cui la violenza è una prerogativa dell'ignoranza. Per aver portato in scena la figura di un protagonista la cui morale sfugge a qualsiasi stereotipo del genere. Per queste ragioni il Premio Leoncino d'Oro della 76° Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia, va a “Il Sindaco del rione Sanità di Mario Martone".

Ecco alcune foto della premiazione.


Il Sindaco del Rione Sanità

Prodotto da Indigo Film, Rai Cinema e Malìa, questo nuovo adattamento dell’opera di Eduardo De Filippo rappresenta la seconda partecipazione consecutiva a Venezia per il regista Mario Martone.

Nel cast spiccano i volti di Francesco Di Leva, Massimiliano Gallo, Roberto De Francesco, Adriano Pantaleo, Daniela Ioia, Giuseppe Gaudino, Gennaro Di Colandrea, Lucienne Perreca, Salvatore Presutto, Viviana Cangiano, Domenico Esposito, Ralph P, Armando De Giulio, Daniele Baselice, Morena Di Leva, con l’amichevole partecipazione di Ernesto Mahieux.

Sinossi. Antonio Barracano, “uomo d’onore” che sa distinguere tra “gente per bene e gente carogna”, è “Il Sindaco” del rione Sanità. Con la sua carismatica influenza e l’aiuto dell’amico medico amministra la giustizia secondo suoi personali criteri, al di fuori dello Stato e al di sopra delle parti. Chi “tiene santi” va in Paradiso e chi non ne tiene va da Don Antonio, questa è la regola. Quando gli si presenta disperato Rafiluccio Santaniello, il figlio del fornaio, deciso a uccidere il padre, Don Antonio, riconosce nel giovane lo stesso sentimento di vendetta che da ragazzo lo aveva ossessionato e poi cambiato per sempre. Il Sindaco decide di intervenire per riconciliare padre e figlio e salvarli entrambi.

Dopo la presentazione a Venezia, Il Sindaco del Rione Sanità sarà distribuito in esclusiva nelle sale italiane come evento speciale da Nexo Digital solo il 30 settembre, 1 e 2 ottobre (elenco cinema a breve su www.nexodigital.it). A seguire, debutterà il “Sindaco del Rione Sanità in tour” che proporrà il film in programmazione all’interno di alcune sale selezionate in tutta Italia (i dettagli del tour saranno a breve disponibili su www.nexodigital.it).