Ormai ci siamo. Mercoledì prossimo si apriranno ufficialmente le danze al Lido di Venezia con il via alla 73° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Per questo motivo, ci è sembrato giusto elencarvi quelli che, secondo noi, sono i film più attesi tenendo in considerazione sia quelli in concorso sia quelli fuori concorso.

  • Film In Concorso

Visto il suo folgorante esordio con Whiplash, siamo tutti curiosi di vedere La La Land, il nuovo film di Damien Chazelle interpretato da Emma Stone e Ryan Gosling; la musica è ancora protagonista, ma stavolta in una chiave meno serrata e più leggera. Il film farà anche da apertura al festival.

Difficile pensare che uno stilista possa saperci fare anche dietro la macchina da presa, ma Tom Ford, con il suo precedente A single man lo ha dimostrato e ora ci riprova con Nocturnal Animals, un thriller venato di romanticismo ambientato a Los Angeles che vanta un cast comprendente Jake Gyllehaal e Amy Adams.

Amy Adams è presente anche nell’enigmatico Arrival, lo sci-fi diretto da Denis Villeneuve. Un soggetto inusuale per il regista, abituato a girare thriller e noir secchi e senza fronzoli: il trailer del film promette un film enigmatico e complesso, per questo curioso e affascinante.

Una coppia come quella formata da Michael Fassbender e Alicia Vikander promettono scintille, soprattutto visto il soggetto di The light between Oceans, un melodramma diretto da Derek Cianfrance ambientato in Australia in cui il mare fa arrivare alla coppia una barca con sopra un morto e una neonata: la loro vita cambierà per sempre.

L’Italia è presente in concorso con due film: Piuma di Roan Johnson e Spira Mirabilis di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, quest’ultimo un documentario. Facciamo il tifo anche per loro, indipendentemente da tutto.

  • Fuori Concorso

Cominciamo con la fine. Il remake de I magnifici Sette, diretto da Antoine Fuqua che vanta un cast comprendente Denzel Washington, Chris Pratt, Ethan Hawke e Vincent D’Onofrio ha tutte le carte in regola per attirare l’attenzione del pubblico presente al Lido; per chiudere la Mostra tra pistole e deserto.

Mel Gibson torna a colpire. Il suo Hacksaw Ridge, interpretato da Andrew Garfield, è un war movie sulla storia vera di Desmond Ross, un soldato che a Okinawa ha salvato la vita di 75 uomini senza sparare un colpo. La curiosità nel rivedere Gibson alla regia è alta.

La storia irlandese e inglese è al centro di The Journey, il film di Nick Hamm con Timothy Spall, Colm Meaney, Freddie Highmore e John Hurt. Un accordo per stabilire la pace tra britannici e irlandesi è messo a dura prova a causa di un predicatore protestante e un repubblicano irlandese a mettersi finalmente d’accordo e governare insieme.

Nick Cave è una personalità criptica e sfaccettata. Lo dimostra One more time with feeling, il documentario di Andrew Dominik in cui il celebre cantante e artista viene messo a nudo attraverso performance e interviste.

Fa sempre uno strano effetto vedere recitare insieme marito e moglie nella vita. E’ il caso di Liev Schreiber e Naomi Watts in The Bleeder, il film di Philippe Falardeau che ripropone la storia vera di Chuck Wepner, venditore di alcolici che ha resistito 15 round contro Mohammed Alì e che ha ispirato la storia di Rocky.