Rubikon Film Trailer
Fantascienza Film Trailer

Rubikon: Il trailer del film di fantascienza di Lena Lauritsch


Da poche ore è online il trailer di Rubikon, il film di fantascienza austriaco diretto da Lena Lauritsch già presentato durante la Frontières Buyers Showcase dello scorso anno.

La trama del film si focalizza su un gruppo di astronauti all’interno della Rubikon, una stazione spaziale in orbita intorno alla Terra. Gli astronauti, loro malgrado, diventano testimoni impotenti di un evento ambientale devastante pr il nostro pianeta, questa la sinossi:

“anno 2056. Una nuvola tossica di inquinamento ha inghiottito la terra, uccidendo un numero incalcolabile di esseri viventi. Le nazioni del mondo si sono dissolte, il potere ora nelle mani di gigantesche corporazioni. I ricchi si ritirano in cupole sigillate mentre i poveri soffocano e muoiono di fame. Sulla stazione spaziale Rubikon, Hannah (Julia Franz Richter), Gavin (George Blagden) e Dimitri (Mark Ivanir) valutano il destino dei sopravvissuti del pianeta. Questi membri dell’equipaggio dovrebbero rischiare la propria vita in una missione di salvataggio in superficie, o ignorare il vecchio mondo per costruirne uno nuovo di sicurezza e solitudine, vivendo del sofisticato sistema di simbiosi di alghe della stazione? Contro la vasta tela del cosmo, tre persone con visioni del mondo diverse discutono della loro responsabilità morale nei confronti della specie, il tutto mentre sono alle prese con la tempestiva agonia dell’isolamento.”

RUBIKON

Il film è stato diretto da Lena Lauritsch, su una soggetto scritto dalla stessa regista insieme a Jessica Lind. La scenografia è stata curata da Johannes Mücke, già collaboratore di lunga data di Roland Emmerich. Nel cast  Julia Franz Richter (Hannah), George Blagden (Gavin) e Mark Ivanir (Dimitri).

Rubikon verrà distribuito a livello globale in alcune sale selezionate e on demand a partire dal prossimo 1° luglio.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.