Durante la Festa del Cinema di Roma ci siamo rituffati nelle atmosfere degli anni '20 grazie alla visione dei primi episodi della serie tv tedesca "Babylon Berlin", che andrà in onda dal 28 novembre su Sky Atlantic HD.

"Everyone one more to Berlin": Mancano pochi anni all'ascesa del nazismo, é il 1929, Berlino é una città piena di vita, disperata e ferita, una metropoli cosmopolita e affascinante. Non si può che rimanere estasiati di fronte alle immagini di quella Berlino, dove correnti artistiche, musica elettronica e la moda domina, in quegli anni Berlino era "la città più moderna del mondo intero".

Scritta da Tom Tykwer (Lola corre, Profumo, Sense 8), Achim von Borries e Henk Handloegten, "Babylon Berlin" é la prima serie originale targata Sky ispirata al romanzo "Der Nasse Fisch (Il pesce bagnato)" di Volker Kutscher, che vanta un budget vicino ai 50 milioni di euro (una novità per una serie non in lingua inglese).

Protagonista della serie é il giovane ispettore di polizia Gereon Rath (Volker Brunch), originario di Colonia che giunge a Berlino per indagare all'interno della Buoncostume su delicati casi che riguardano la prostituzione, la pornografia e la mafia russa che si insinua nella capitale tedesca. Non mostra alcuna fragilità agli altri, nasconde un segreto che se venisse svelato porrebbe fine alla sua carriera in polizia, assume un medicinale a base di eroina. La sua strada s'incrocia con quella di Lotte Ritter (Liv Lisa Fries), una ragazza che risucchia tutta la magia e le contraddizioni di Berlino. Sullo sfondo una Berlino in continua trasformazione, una città che vive nell'ombra dove si dirigono film porno o si prepara un'operazione estremista.

"Babylon Berlin" ci fa rivivere l'atmosfera degli anni '20, il cui clima sembrano esser tornati oggi. Siamo di fronte ad una serie europea che nulla ha da invidiare a quelle di produzione oltreoceano, anche per via dei costi di lavorazione (3 anni di lavoro sulla sceneggiatura, 180 giorni di riprese, 50 milioni di euro di budget e circa 300 location differenti).

Da evidenziare é la cura meticolosa espressa in ogni dettaglio, dalla scenografia di Uli Hanisch  nella ricostruzione dei quartieri berlinesi  fotografati magistralmente da Bernd Fischer, Frank Griebe e Philipp Haberlandt, ai costumi realizzati da un maestro costumer-designer come Pierre-Yves Gayraud.

La musica -curata da Johnny Klimek e Tom Tykwer - é al centro della serie, una colonna sonora presente e che segue la spirale evolutiva degli eventi che si susseguono e stravolgono gli abitanti della capitale tedesca.

La prima stagione di 'Babylon Berlin' è composta da 8 episodi che saranno trasmessi dal canale satellitare Sky Atlantic HD (ogni martedì: a partire dal 28 novembre proseguendo fino al 19 dicembre).

Babylon Berlin
  • Maria Teresa Ruggiero
5