Tutti almeno una volta nella vita siamo entrati in un McDonald's ma in pochi conoscono la storia del successo del più grande fast food al mondo, il regista John Lee Hancock ce lo fa scoprire con "The Founder", dal 12 gennaio nei cinema.

Sono gli anni cinquanta quando i due fratelli Richard "Dick" McDonald (Nick Offerman) e Maurice "Mac" McDonald (John Carroll Lynch) hanno avviato un sistema di vendita estremamente rapido in cui la qualità di hamburger e patatine fritte non ne risente, le file davanti la loro attività scorrono veloci. Il chiosco di San Bernardino, in California, é un'attività di vendita unico nel suo genere e l'imprenditore Ray the founder criticaKroc (Michael Keaton) comprende sin da subito il tesoro -non sfruttato- di quello che rappresenta il McDonald's.

Kroc é un visionario che conosce il commercio, lo vive da anni come venditore porta a porta di elettrodomestici per le tavole calde drive-in, si intrufola a casa dei fratelli McDonald porgendogli la mano come un ammiratore ma col tempo fiuta la possibilità di un guadagno maggiore e che finora non é stato espresso. A lui si deve l'espansione vera e propria dei McDonald's, la nascita del loro franchising e la diffusione di quelle che diventeranno luoghi di pellegrinaggio di milioni di famiglie in tutto il mondo.

Michael Keaton interpreta un uomo cinico che sembra aver finalmente le idee chiare sui propri investimenti, non un eroe ma una figura scaltra e "cattiva" pienamente ambiziosa che non si preoccupa di vendersi l'anima pur di ottenere il successo tanto agognato.

La sceneggiatura elaborata da Robert D.Siegel ripercorre la favola di quel grande sognatore senza far mai capire allo spettatore se si tratta un personaggio positivo o meno, quello che emerge é il valore tipico del sogno americano che spinge l'imprenditore a sottrarre l'azienda ai fratelli McDonald.

Il Verdetto: 6 +

Assistiamo inermi alla scalata al successo di un uomo che aveva fiutato il successo rivestito dalla carta degli hambuerger con salse e cetriolini e il retrogusto di patatine fritte, e fa suo un sogno che era nato da due trasportatori che avevano capito cosa serviva agli americani nel dopo guerra, ma non avevano il coraggio di rischiare l'investimento. "The Founder" ci mostra quanto un uomo impavido sia disposto a rischiare per ottenere il proprio successo, fregandosene di chiunque possa essergli di intralcio.  Michael Keaton é altamente inquietante nella sua interpretazione di uomo assetato dal successo.

"The Founder" di John Lee Hancock sarà visibile nelle sale italiane dal 12 gennaio, distribuito da Videa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.