Dopo tanta attesa Spider-Man: Homecoming ha finalmente fatto il suo esordio al cinema, e questa è la nostra recensione relativa alla versione IMAX 3D.

Diretto da Jon Watts, il regista dell'horror Clown, il cinecomic Spider-Man: Homecoming vede un cast formato da Tom Holland nel ruolo di Peter Parker, Michael Keaton, Robert Downey jr, Marisa Tomei, Jon Favreau e Zendaya.

Nato sotto molti cattivi presagi, il ritorno "a casa" di Spider-Man non poteva fallire l'appuntamento con il solito assalto della critica, sempre poco tenera con questo franchise, pertanto l'obbligo era quello di realizzare un film capace di intrattenere e mettere d'accordo pubblico e critica.

Dal punto di vista registico Spider-Man: Homecoming rappresenta una scommessa vinta. Il regista Jon Watts ha dimostrato di saper reggere la pressione, creando il giusto mix tra puro divertimento, effetti visivi e originalità. Il film mette in scena, in maniera divertente, la storia di un teenager immerso tra scuola, amori, amicizie ed ovviamente atti eroici, senza dimenticare di dare importanza ai vari collegamenti con il Marvel Cinematic Universe. La presenza "ingombrante" di Tony Stark è stata gestita nel migliore dei modi. Watts a tal proposito è riuscito a ponderare saggiamente il ruolo da chioccia di Robert Downey jr, tenendolo il più lontano possibile dai punti chiave del film, spingendo il focus del film sulla crescita come uomo di Peter Parker.

L'aspetto estetico di Spider-Man: Homecoming è impeccabile, la versione IMAX ha contribuito a rendere l'esperienza visiva di questo film impressionante. Di grande impatto, a tal proposito, la sequenze del salvataggio sull'obelisco di Washington. Tra le pecche da segnalare, la gestione dei momenti musicali durante i combattimenti tra Spider-Man e Avvoltoio. Qualche tono più basso avrebbe di certo giovato alle nostre povere orecchie.

Il cast rappresenta un punto di forza, e non soltanto per la presenza di Robert Downey jr e Michael Keaton. Il nuovo Spider-Man interpretato da Tom Holland rispetta le aspettative dei fan. L'attore ha delle qualità indiscutibili, e sembra avere il piglio giusto per il ruolo, non vediamo l'ora di vederlo nei prossimi capitoli. Le interpretazioni di Downey jr e Keaton hanno irradiato di carisma e qualità l'intero cast. Nel particolare Downey jr ha dimostrato di essere il fulcro dell'MCU, il suo ruolo da chioccia è sublime, e come detto, mai ingombrante. Interessante la recitazione del giovanissimo Jacob Batalon (l'amico di Peter), troppo breve, invece, la performance di Zendaya. Poco incisive, invece, quelle dei villain secondari interpretati da Bokeem WoodbineLogan Marshall-Green.

Attenzione al termine della visione ci sono due scene post-credits.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.