sciegliere di vivere, star trek: discovery - commento recensione
Star Trek Recensioni Serie Tv

Recensione di Scegliere di Vivere, il terzo episodio di Star Trek: Discovery 4


Abbiamo visto il terzo episodio della quarta stagione di Star Trek: Discovery intitolato Scegliere di Vivere (Choose to Live), reso disponibile sulla nuova piattoforma streaming Pluto TV alle ore 21,00 di venerdi 3 Dicembre, in replica sempre alla stessa ora nei due giorni successivi. Questa la recensione.

SCENEGGIATURA E REGIA

Cambio di squadra e cambio di passo… nonostante sia caratterizzata da una importante trama orizzontale, come oramai prassi in questa serie Trek, gli episodi oltre ad essere diretti da un’alternanza di registi sono scritti nella “stanza degli scrittori” composta da diverse “penne”. Scegliere di Vivere infatti è stato diretto da Christopher J. Byrne, su una sceneggiatura di Terri Hughes Burton.

A nostro avviso la scelta produttiva di alternare scrittori e registi può essere un’arma a doppio taglio, e a farne le spese potrebbe essere una fluidità nella narrazione e una mancata visione d’insieme, con la possibile negativa conseguenza di una sceneggiatura bucata e una regia disattenta.

Scendendo nel particolare, in Scegliere di Vivere sono presenti diverse sottotrame tutte un po’ raffazzonate, tanto da sembrare confezionate con il mero scopo di presentare diversi easter eggs e legare insieme elementi provenienti dal passato più o meno prossimo del franchise, ciò per un utilizzo del fan service a volte immotivato e forse anche irritante.

CAST

Purtroppo, e sempre più spesso, ci sentiamo di accostare questo spettacolo ad una serie del passato realizzata dalla RAI nei lontani anni ’70, dove situazioni apparentemente senza via di uscita venivano risolte nell’arco di poche ore e, guarda caso, “ALL’ULTIMO MINUTO!”. Ciò detto a causa di un’onnisciente e onnipotente Michael Burnham (Sonequa Martin-Green), qui coadiuvata per l’occasione da una sempre più improbabile Tilly, la quale è tornata ad essere la caricatura di se stessa. Assolutamente positiva invece la prestazione di David Ajala, il cui personaggio si conferma essere ottimamente caratterizzato. La recitazione è in generale di buon livello, anche se alcuni personaggi qui appaiono un po’ più sbiaditi, mentre altri esageratamente carichi.

CONCLUSIONE

Siamo d’accordo con una politica volta all’inclusività in generale, elemento questo che sin dalle origini ha contraddistinto la saga, ma la tendenza, oramai sempre più presente, di far assumere allo spettacolo una connotazione sempre più vicina a quella di una soap opera ci appare un tantino esagerato.

L’episodio – il quale appare come un passo falso rispetto al buon esordio dei primi due capitoli legati tra loro da una comune regia – a parte qualche piccolo spunto positivo è in generale deludente, la narrazione, come già innanzi anticipato, appare confusa, mentre lo script presenta diversi passi falsi ed è quasi privo di idee originali. Riteniamo necessaria, pertanto, una leggera virata verso territori più consoni al franchise.

Dandovi appuntanemento per una nuova recensione alla settimana prossima, attendiamo speranzasi il quarto capitolo di Star Trek: Discovery 4, intitolato “All Is Possible”, in onda sempre su Pluto TV alle ore 21,00 di venerdì 10 Dicembre.


Star Trek: Discovery 4 (episodio Scegliere di Vivere)
Recensione di Scegliere di Vivere, il terzo episodio di Star Trek: Discovery 4

Data di creazione: 2021-12-05 20:19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.