Django Zorro
Cinecomics Film

Quentin Tarantino a lavoro sull’adattamento del fumetti Django/Zorro


Quentin Tarantino è tornato a lavoro, ed il suo nuovo progetto – forse solo produttivamente – sarà l’adattamento del fumetto Django/Zorro.

Presentato al Festival di Cannes il suo nono film da regista (C’era una volta a…Hollywood), Quentin Tarantino ha assunto Jerrod Carmichael per scrivere una sceneggiatura che trasponga fedelmente il fumetto Django/Zorro. Al momento non è chiaro se il regista si cimenterà anche nella co-scrittura.

Come anticipa il titolo del fumetto, Django/Zorro è una sorta di sequel “su carta” di Django Unchained, film diretto da Tarantino nel 2012. Creato nel 2015 dallo stesso Tarantino, con lo sceneggiatore Matt Wagner e l’artista Esteve Polls, il fumetto sequel le avventure di Django subito dopo la sua liberazione. La sua nuova carriera da cacciatore di teste lo porta a conoscere Diego de la Vega, ovvero Zorro. I due intraprendono una crociata contro lo schiavismo.


Ma ecco quello che racconta la sinossi ufficiale del fumetto:

Ambientato qualche anno dopo gli eventi di Django Unchained, Django/Zorro #1 vede il protagonista del film tornare a perseguire il male degli uomini nel ruolo di cacciatore di taglie. Dal momento che a est pende una taglia sulla sua testa, svolge la sua attività commerciale negli stati occidentali. Dopo aver dato una casa sicura alla moglie Broomhilda, nei pressi di Chicago, decide di riprendere la strada inviandole denaro dopo ogni lavoro completato.

Per puro caso incontra l’anziano e sofisticato Diego de la Vega – il famigerato Zorro – e presto si ritrova affascinato da questo personaggio singolare: il primo uomo bianco ricco che abbia mai incontrato che sembra del tutto indifferente al colore della sua pelle… e che riesce a tenergli testa in combattimento. Viene dunque assunto come “guardia del corpo” da Diego per un’avventura e finisce coinvolto in una lotta per liberare la popolazione locale da una brutale schiavitù, scoprendo così che questa ignominia non è un’esclusiva della gente di colore. Nel corso della storia, Django imparerà molto dal vecchio Diego (in qualche modo simile a King Schultz) e, in diverse occasioni, finirà per indossare la maschera e brandire la frusta di… The Fox!


Lascia un Commento...