Quali possibili scenari per Star Trek: Strange New Worlds?

È di ieri la notizia dell’ufficializzazione da parte della CBS di Star Trek: Strange New Worlds, spin-off della serie Discovery tanto atteso quanto sperato, che vedrà quale protagonista indiscusso Christopher Pike, uno dei più iconici capitani della Federazione dei Pianeti Uniti.

In questo articolo proveremo a immaginare i possibili scenari in cui Christopher Pike potrà trovarsi.

“Spazio, ultima frontiera. Questi sono i viaggi dell’astronave Enterprise durante la sua missione quinquennale, diretta all’esplorazione di strani nuovi mondi, alla ricerca di altre forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare laddove nessun uomo è mai giunto prima

Era questa la frase introduttiva di ogni singolo episodio della mitica Serie Classica di Star Trek, una citazione estremamente evocativa dalla quale è stato ricavato il titolo di questa nuova serie, ovvero quegli “Strani Nuovi Mondi” che l‘Enterprise esplorava durante la sua missione quinquennale.

Molto probabilmente “Strange New Worlds” potrebbe essere ambientata intorno all’anno 2258, e certamente prima del 2264, anno in cui al comando dell’Enterprise subbentrerà James T. Kirk. La narrazione sarà inoltre in stile Classico, in cui una trama a sviluppo verticale potrà ben armonizzarsi con un andamento orizzontale. Questo è quanto avrebbe effettivamente affermato il produttore esecutivo Akiva Goldsman parlando con Variety:

“Cercheremo di tornare ad alcuni valori classici di “Trek”, di essere ottimisti e di essere più episodici. Ovviamente, trarremo vantaggio dalla natura serializzata del personaggio e della costruzione della trama. Ma penso che le nostre trame saranno più chiuse di quanto tu abbia visto in “Discovery” o “Picard”. Immagino che sia più vicino alla serie originale che persino al ‘DS9. Possiamo davvero raccontare storie chiuse…”

Aggiungendo poi:

“Penso che ciò che vorremmo fare è mantenere i personaggi che si sono mossi e riconoscere le esperienze che hanno avuto negli episodi precedenti, ma poter raccontare storie episodiche contenute.”

Dalle affermazioni di Goldsman appare chiara la volontà della produzione di voler riportare sugli schermi la figura di un “grande Capitano”, al comando di una iconica nave stellare, mosso da un grande spirito di avventura e amore per l’esplorazione, affiancato soprattutto da un equipaggio coeso. Elementi questi che da sempre hanno caratterizzato le storie in cui era presente James T. Kirk.

A proposito di James T. Kirk, in relazione anche agli ultimi rumour che girano in rete su nuovi recasting, è lecito domandarsi se gli autori faranno in modo che Christopher Pike, durante l’arco narrativo, possa incontrare alcuni dei personaggi classici e quali.

Iniziamo col dire che di informazione canoniche relative a Pike ne abbiamo poche: sappiamo che è nato, tra il 2219 e il 2220 nella città di Moyane nel Nord America. Intorno all’età di 30 anni viene promosso capitano e gli viene assegnata la nave stellare USS Enterprise NCC 1701. Nel 2254 è il protagonista, insieme a Numer One e Spock, de “Lo Zoo di Talos“. nel 2258 lo vediamo impegnato alla soluzione del mistero relativo all’Angelo Rosso nella seconda stagione di Discovery, dopodichè un buco narrativo sino al 2267, anno in cui lo sfortunato capitano si trasferirà definitivamente sul pianeta proibito Talos, grazie all’aiuto del “fido” Spock ammutinatosi per l’occasione (TOS episodio L’Ammutinamento).

Pertanto, vediamo nel periodo compreso tra il 2258 al 2264, quali tra i personaggi classici più amati sono in servizio presso la Federazione dei Pianeti Uniti:

  • James Tiberius Kirk nasce nell’anno 2233 a Iowa, nel 2254 è tenente in servizio presso la USS Farragut NCC 1647, successivamente al 2254 non si hanno notizie certe su cosa possa aver fatto colui che nel 2264 sarà al Comando dell’Enterprise, subbentrando a Christopher Pike;
  • Uhura nasce negli Stati Uniti d’Africa nel 2239, su di lei sappiamo solo che si unirà all’equipaggio della USS Enterprise nel 2266, sino a conclusione della prima ed unica missione quinquennale di J. T Kirk;
  • Leonard McCoy si suppone possa essere nato in Georgia nel 2218 e abbia frequentato l’universita del Mississipi tra il 2245 e il 2249, per specializzarsi tra il 2249 e il 2253. Sarà nominato ufficiale medico a bordo dell’Enterprise nel 2266, subbentrando al Dr. Mark Piper;
  • Montgomery Scott nasce in Scozia nel 2222, entrerà nell’Accademia della Federazione nel 2241, per uscirne con il grado di Guardiamarina nel 2245. Nel 2265 anche lui sarà a bordo della USS Enterprise in qualità di Ingegnere Capo.

Detto tutto ciò chi potrà secondo voi essere presente in un semplice cameo o, addirittura, in pianta stabile nel nuovo spin off? Del resto nelle ultime produzioni Trek non sono mancanti incontri con personaggi del passato cari ai fan.

Continuate a seguirci per ulteriori e probabili aggiornamenti su Star Trek: Strange New Worlds.


Star Trek: Strange New Worlds è prodotto da Alex Kurtzman insieme a Henry Alonso Myers, Heather Kadin, Rod Roddenberry e Trevor Roth, mentre fungeranno da coproduttori Aaron Baiers, Akela Cooper e Davy Perez.

La prima stagione è stata scritta da Akiva Goldsman, in collaborazione con Jenny Lumet e Alez Kurtzman, quest’ultimo ha il compito di supervisionare l’intero show.


Lascia un Commento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: