NOS4A2 recensione seconda stagione
Il Mondo delle Serie Tv Novità da Amazon Prime Video Recensioni

NOS4A2: recensione della seconda e ultima stagione


Amazon Prime Video ha reso disponibile la seconda – ed ultima – stagione della serie supernatural-horror NOS4A2. Questa la recensione.

Basata sull’omonimo romanzo di Joe Hill (pseudonimo utilizzato dal figlio di Stephen King), la serie NOS4A2 conta nel cast i nomi di Zachary Quinto e Ashleigh Cummings.

Sono passati otto anni dagli eventi che hanno chiuso la prima stagione. Vic (Ashleigh Cummings) viene a sapere che Charlie Manx (Zachary Quinto) è finalmente morto. La ragazza, divenuta ormai mamma ha la sensazione che l’incubo non sia ancora terminato e che lo spirito del mostro che ha creato Christmasland aleggi ancora sulla sua testa e possa mettere in pericolo il figlio.

Il racconto degli eventi di quest’ultima stagione di NOS4A2 si snoda molto lentamente per i suoi dieci episodi che la compongono. Ogni cosa buona vista ad inizio serie è purtroppo un ricordo lontano. La sceneggiatura risulta incerta, mentre la regia è pressochè ripetitiva ed inefficace. Il risultato è purtroppo soporifero ed è la sola curiosità per la sorte dei protagonisti a trascinare lo spettatore fino all’ultimo frame di questa serie che, fra l’altro, ha un finale aperto nonostante la cancellazione. L’ultimo episodio è interessante sotto alcuni spunti ma decisamente poco avvincente e stiracchiato fino all’inverosimile.

Zachary Quinto veste nuovamente bene i panni del vampiro. È Manx il moribondo, il redivivo, l’inarrestabile mostro ed è anche Manx prima della Rolls Royce Spettro ed in ogni sfaccettatura la sua recitazione è buona. Gli altri personaggi della serie sono, invece, troppo stereotipati e piatti. Tutti chiusi in un cliché ed in un’unica espressività facciale.

Ashleigh Cummings resta ancorata alla Vic negativa e depressa ed offre una recitazione ben lontana da quella della prima stagione, crediamo più per esigenze di copione che per altro. Impalpabili Ebon Moss-Bachrach e Virginia Kull. Completamente mal sfruttati, invece, i personaggi Bing Partridge e Maggie Leigh, entrambi relegati a macchiette che agiscono grossolanamente, e tutto va a scapito degli attori che prestano loro volti e recitazioni, ovvero Ólafur Darri Ólafsson e Jahkara J. Smith.

Sono lontani i tempi in cui NOS4A2 era candidata ai Saturn Awards.

Classificazione: 2 su 5.

Lascia un Commento...