Durante l’edizione 2018 del Noir in Festival, nella cornice di Como abbiamo potuto vedere il nuovo film di Paul Feig, dal titolo Un Piccolo Favore, con Anna Kendrick e Blake Lively. Ecco la nostra recensione.

Stephanie è una madre single che gestisce un vlog, la casa e il figlio. A scuola conosce un’altra mamma, una femme fatale sfuggente e misteriosa. Dalla richiesta di un piccolo favore inizia una rocambolesca avventura.

Che bello vedere, in un film, di nuovo i titoli di testa, con una colonna sonora scatenata e un bella cura nella composizione. Che bello vedere un film di cui non ti aspetti molto, ma che ti sorprende con due protagoniste ottime, e soprattutto in parte.

Paul Feig, con Un Piccolo Favore, torna in forma smagliante, e sicuro di sè, e lo fà dopo la terribile prova palesata con Ghostbusters. Il suo film è una commedia divertente, ma è anche un Noir duro e intenso. Un mix di generi e stili che, però, sono miscelati perfettamente.

Anna Kendrick è la classica mamma apprensiva che ha dedicato al figlio tutta la sua vita, il genere che raccoglie i soldini per ogni parolaccia o si preoccupa del glutine. Blake Lively buca lo schermo in ogni sequenza: affascinante, ammaliante, di una eleganza naturale, ed una bellezza che fa male agli occhi a guardarla.

Un Piccolo Favore è una piacevole sorpresa, un film sorprendente che mostra grande professionalità e molto divertimento. Occhio alla colonna sonora che è magistrale: una track-list da urlo.

IL film uscirà nelle sale il 13 dicembre.


Un Piccolo Favore
Overall
4

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.