Jon Landau produttore Avatar è morto

Jon Landau è morto, è stato produttore di Titanic e Avatar

Il produttore Jon Landau è morto, è stato un grande amico e socio di James Cameron con cui ha realizzato Titanic e Avatar.

Il the Hollywood Reporter ha riferito questa notte che Jon Landau, dopo una lunga lotta con il cancro è morto venerdì a Los Angeles. Il produttore aveva 63 anni. La straziante notizia è stata annunciata dal figlio del produttore “Jamie Landau”.

Figlio di produttore, suo padre è stato anche candidato all’Oscar, Jon Landau ha iniziato la sua carriera a cavallo tra gli anni ottanta e novanta con film diventati iconici come “Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi (1989)” e “Dick Tracy (1990)”, successivamente è entrato a far parte della dirigenza della 20th Century Fox supervisionando nel corso della sua permanenza “Die Hard 2 (1990)”, “L’ultimo dei Mohicani (1992)”, “Mrs. Doubtfire (1993)” e “True Lies” di James Cameron (1994). Ed è stato quest’ultimo film che gli ha cambiato per sempre la sua carriera.

Lo stretto rapporto lavorativo con Cameron su set di “True Lies” ha portato Jon a lasciare la dirigenza della Fox per iniziare un lungo sodalizio produttivo proprio con il regista canadese. I due hanno condiviso esperienze incredibili sul maestoso set di “Titanic” portando in sala (1997) un film da record, in tutto e per tutto. Il film di fatto ha incassato al botteghino mondiale 1,84 miliardi di dollari (divenuti poi 2,3 miliardi con le riedizioni), raccogliendo tra l’altro il record del film con il maggior numero di nomination agli Oscars (14), e quello del film con il maggior numero di vittorie (11), tra cui quella per il “Miglior Film” condivisa proprio da Jon Landau e James Cameron. Un trionfo!

La collaborazione tra i due è poi proseguita successivamente con “Avatar (2009)”. Qui una serie di problemi logistici, tra cui la mancanza di tecnologie adatte per gli anni novanta, ha portato Jon Landau e Cameron a scegliere di allungare enormemente i tempi di produzioni fino al 2009, anno in cui il film ha portato a casa un incasso “titanico” di 2,7 miliardi di dollari (divenuti poi 2,9 miliardi con le riedizioni). Scelta più che azzeccata!

Tredici anni dopo la premiata ditta Landau/Cameron ha sfornato “Avatar: La via dell’acqua (2022)”, altro capolavoro di produzione che ha incassato al box office 2,3 miliardi di dollari, ma anche 4 vittorie agli Oscars, ed una nomination a “Miglior Film” per entrambi. In programma, ancora per la saga “Avatar” i due collaboratori hanno ancora i successivi tre sequel.

La morte del socio e amico ha portato James Cameron ha commentare così la triste scomparsa:

Non puoi risolvere la fragilità della vita stessa. Sono grato per ogni anno, ogni giorno, ogni minuto che abbiamo trascorso insieme. Sono grato per la fiducia che ha avuto in me e per ciò che la sua collaborazione ci ha permesso di realizzare insieme. Una parte di me è stata strappata via. Ma il fantastico team che ha riunito e guidato rimane ancora, e ci dedicheremo a realizzare l’eredità di Jon. Non solo i film che devono ancora venire, ma l’amore e la connessione che lega insieme la famiglia Avatar e Lightstorm.”

Tra gli altri film prodotti da Jon Landau vanno ricordati anche “Solaris (2002)”, “Alita: Battle Angel (2019)”, quest’ultimo sempre in collaborazione con Cameron.


Scopri di più da UNIVERSAL MOVIES

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.