Mentre The Post sta raccogliendo ottimi consensi in America, Steven Spielberg ha già la mente proiettata verso il futuro; con Ready Player One in procinto di esordire nelle sale, il regista potrebbe avere nell’agenda Indiana Jones 5 e il remake di West Side Story.

Ormai naufragato il progetto legato a The Kidnapping of Edgardo Mortara per non aver trovato un giovane attore adatto al ruolo del protagonista, Spielberg dovrebbe concentrarsi quindi sul quinto capitolo di Indiana Jones, già scritto da David Koepp e la cui uscita è stata fissata per il 2020.

Subito dopo – o addirittura contemporaneamente – il regista di Cincinnati potrebbe portare a compimento il sogno di una vita: riportare al cinema il musical West Side Story, diretto nel 1961 da Robert Wise e al cui script starebbe lavorando Tony Kushner che ha già lavorato con Spielberg in Munich e Lincoln.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.