Hollywood continua a pescare nell'universo videogames e la saga Borderlands è soltanto l'ultima ad essere stata presa di mira dai grandi studios, nel particolare sarà Lionsgate ad occuparsene.

Nella giornata odierna un post del The Hollywood Reporter ha rivelato che la Lionsgate ha ingaggiato il futuro sceneggiatore di G.I. Joe 3, Aaron Berg, per scrivere dare un'impronta alla sceneggiatura del film tratto dalla saga videoludica creata da Gearbox Software e, sempre secondo la fonte, pare che l'obiettivo dovrebbe essere quello di realizzare un Mad Max: Fury Road ambientato nello spazio.

Non si conoscono al momento i piani della Lionsgate, ma a quanto pare con film del calibro di Assassin's Creed, Tomb Raider e Resident Evil: The Final Chapter, sembra che a breve anche Borderlands potrebbe diventare una priorità.

Ecco la sinossi del primo capitolo della saga videoludica Borderlands:

In un lontano futuro numerose navi colonizzatrici atterrano su Pandora, un pianeta ai margini della galassia; i coloni sono alla ricerca di una vita migliore e sperano di diventare ricchi sfruttando le risorse minerarie del loro nuovo mondo. Ben presto però molti capiscono che il pianeta ha ben poco da offrire e la situazione degenera quando le compagnie minerarie abbandonano il pianeta lasciando gli abitanti degli insediamenti alla mercé dei criminali addetti ai lavori forzati. A quel punto alcuni coloni tentano di arricchirsi depredando le misteriose rovine aliene sparse su Pandora e così essi scoprono la Cripta, un gigantesco bunker alieno che si dice contenga preziosa tecnologia e segreti dal valore inestimabile. Nessuno sa come accedere nella Cripta ma forse un nuovo colono, appena giunto nella cittadina di Fyrestone, potrebbe risolvere il mistero.

Borderlands è attualmente in via di sviluppo, la sceneggiatura sarà firmata da Aaron Berg