Il 24 aprile Gabriele Mainetti sarà presente all'Uci Porta di Roma per Lo chiamavano Jeeg Robot

E' il film fenomeno di quest'anno. Lo chiamavano Jeeg Robot, diretto dall'esordiente Gabriele Mainetti, ha fatto scintille al botteghino e ai David di Donatello dove, su ben sedici nominations, è riuscito ad aggiudicarsi sette premi.

Il film racconta la storia di Enzo Ceccotti, un pregiudicato di borgata, che entra in contatto con una sostanza radioattiva grazie alla quale scopre di avere una forza sovraumana. Ombroso, introverso e chiuso in se stesso, Enzo accoglie il dono dei nuovi poteri come una benedizione per la sua carriera di delinquente. Tutto cambia quando incontra Alessia, convinta che lui sia l’eroe del famoso cartone animato giapponese Jeeg Robot d’Acciaio.

Proprio per festeggiare i straordinari risultati ottenuti dal film, ancora più straordinari se consideriamo il genere inusuale nel nostro cinema, il regista sarà presente domenica 24 aprile all'Uci Porta di Roma per salutare il pubblico che presenzierà alle proiezioni delle 13.45 e 16.30. In questa occasione, Mainetti racconterà al pubblico le emozioni provate durante la cerimonia di premiazione che ha visto trionfare anche gli attori del film, ovvero Claudio Santamaria, Luca Marinelli e Antonia Truppo.

Lascia un Commento...