I diritti di Venerdì 13 tornano allo sceneggiatore Victor Miller dopo una battaglia legale
Film Horror

I diritti di Venerdì 13 tornano allo sceneggiatore Victor Miller dopo una battaglia legale


In quel di Hollywood, i franchise (soprattutto quelli horror) possono essere una vera manna dal cielo in termini di sfruttamento e incassi, ma non è sempre tutto oro quello che luccica. Nel caso di Venerdì 13, con protagonista il celebre killer Jasoon Voorhees, il franchise è stato al centro di una lunga disputa legale riguardante i diritti che ha visto vincere, alla fine, lo sceneggiatore Victor Miller.

Facciamo un piccolo passo indietro. La Paramount Pictures, proprietaria dei diritti del franchise iniziato nel 1980 con il film diretto da Sean S. Cunningham, aveva ceduto il tutto alla New Line Cinema che portò al cinema – senza successo – il crossover Freddy vs. Jason mettendo insieme Jason Voorhees e Freddy Krueger con Cunningham come produttore.

Nel 2009, arrivò l’inevitabile remake di Venerdì 13 e, da quel momento, iniziò un’aspra battaglia legale sui diritti tra Cunningham e lo sceneggiatore dell’originale Victor Miller. Alla fine, il giudice ha dato ragione a Miller in quanto la sua sceneggiatura è stata riconosciuta come proprietà intellettuale non conseguente a un ingaggio.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.