Con i primi freddi, il cinema si scalda con l’uscita di alcuni film che promettono ottimi incassi, come ha dimostrato la giornata di ieri con il Cinema2Day che ha chiamato nelle sale più di un milione di italiani. Il weekend che ci troviamo davanti, dunque, porta con se alcuni film che non possiamo non prendere in considerazione.

Best-seller in tutto il mondo, Inferno di Dan Brown giunge al cinema con la coppia consolidata Ron Howard/Tom Hanks. Questa volta, Robert Langdon si risveglia in un ospedale di Firenze con una profonda amnesia dopo che alcuni uomini misteriosi hanno tentato di ucciderlo, ma che sembrerebbero intenzionati a finire il lavoro. Il simbolista si avvale così dell’aiuto di Sienna Brooks per far riaffiorare i propri ricordi e decifrare i misteri che ruotano intorno all’Inferno di Dante. Coi primi due film (Il Codice Da Vinci e Angeli e Demoni), Howard e Hanks avevano lasciato l’amaro in bocca, vedremo se questa volta saranno riusciti a fare meglio.

Uscita ieri da noi, Bad Moms – Mamme molto cattive (Bad Moms) è la commedia al femminile diretta da Jon Lucas e Scott Moore con Mila Kunis, Kristen Bell e Kathryn Hahn nei panni di tre mamme sconsiderate e fuori dai canoni che, col loro comportamento, entrano in lotta con Gwendolyn, mamma presidente dell’Associazione Insegnanti-Genitori. Visto il successo ottenuto negli Usa, è già stato proclamato uno spin-off: Bad Dads. Così, per par condicio. Questa è la nuova commedia americana: prendere o lasciare.

Pablo Larraìn è uno dei regiti più interessanti della scena cinematografica contemporanea. Lo ha dimostrato con la trilogia sulla dittatura di Pinochet e con lo splendido Jackie, in concorso a Venezia. Ora, arriva Neruda (qui la nostra recensione), interpretato da Gael Garcia Bernal; attraverso la figura del poeta, Larraìn continua a parlare della storia del suo paese con forza, confermandosi un regista sapiente e abile.

Sempre di Storia si parla con Lettere da Berlino (Alone in Berlin), il film di Vincent Perez con Brendan Gleeson e Emma Thompson. Il film, tratto dal romanzo di Hans Fallada “Ognuno muore da solo”, è la storia di una coppia che, nella Berlino del 1940, dopo la perdita del figlio morto al fronte, diffonde cartoline anonime contro il regime nazista, compiendo un atto di ribellione silenzioso ma estremamente pericoloso.

Per gli appassionati sportivi, che lo scorso weekend sono stati in astinenza del campionato di Serie A, esce Bianconeri: Juventus Story (qui la nostra recensione), il documentario di Mauro e Marco La Villa che ripercorre attraverso interviste e immagini di repertorio, la storia della Juventus F.C.; il tutto, narrato da Giancarlo Giannini. Perché, piaccia o non piaccia, parlare della storia della Juventus è come parlare della storia del nostro paese.

La nuova commedia di Cristina Comencini, Qualcosa di nuovo (tratta dalla piéce teatrale della regista, La scena), vede come protagoniste le splendide Paola Cortellesi (anche sceneggiatrice con la regista e Giulia Calenda) e Micaela Ramazzotti nei panni di due eterne amiche che vedono la loro vita sconvolta dall’arrivo di un ragazzo, considerato da entrambe l’uomo perfetto.

Da menzionare anche Bozzetto non troppo, il documentario di Marco Bonfanti su Bruno Bozzetto, celebre disegnatore italiano autore di capolavori come West and Soda e Allegro ma non troppo: un ritratto (è il caso di dirlo) in cui Bozzetto ci fa scoprire la sua casa e il suo studio, unendo così vita e lavoro, realtà e finzione.

2 thoughts on “[I consigli di Vantini] Nel weekend Inferno, Bad Moms, Neruda e Lettere da Berlino