Goodnight Mommy Recensione
Novità da Amazon Prime Video Recensioni

Goodnight Mommy: recensione dell’horror su Prime Video


Abbiamo visto Goodnight Mommy, horror del 2022 diretto da Matt Sobel, con protagonista Naomi Watts. Questa è la recensione.

Scritto da Kyle Warren, il film diffuso sul catalogo di Prime Video dal 16 settembre è il remake di un horror austriaco diretto da Veronika Franz e Severin Fiala approdato in sala nel 2015. Al centro della trama, due gemelli alle prese con un mistero inquietante legato alla loro mamma, che da poco si è sottoposta ad un intervento chirurgico al viso. Nel cast, con Naomi Watts, anche i gemelli Cameron Crovetti e Nicholas Crovetti.


Partiamo dal presupposto che esistono remake e remake, e che alcuni di questi non sono altro che copie inutili dell’originale, talvolta enfatizzati solo dalla presenza di star internazionali capaci solo di corroborare il prodotto con il loro talento recitativo. Ed in effetti il Goodnight Mommy di Matt Sobel fa parte, ahinoi, di quest’ultima categoria.

Sin dalle prime battute, il film di Sobel non presenta importanti differenze dall’originale, se non per la presenza di attori diversi ed un ritmo maggiormente cadenzato. Il regista, di fatto, si limita a riportare eventi già noti, e lo fa senza mai imprimere alla pellicola il proprio stile.

Nel lavoro di Sobel, ma anche in quello dello sceneggiatore Kyle Warren, vige la regola dell’estetismo puro, dove ciò che si vede diviene più importante del classico “non visto”, punto di forza dell’originale Goodnight Mommy di Franz e Fiala. Quel senso di inquietudine crescente, rappresentato dal rapporto sempre più burrascoso tra i gemellini e la mamma, lascia spazio ad una ricerca costante del mistero, che poi mistero non è vista la presenza sovente di tracce che suggeriscono quello che sarà un finale quasi scontato.

Se regia e sceneggiatura rappresentano limiti insormontabili, la recitazione di Naomi Watts e quella dei piccoli gemelli Crovetti può rappresentare l’unica nota di merito di un remake di cui nessuno sentiva l’esigenza di vedere. La candidata all’Oscar è bravissima nel dare vita ad un personaggio, il cui mistero celato dietro le bende e ad un carattere scostante è ciò che muove l’intera pellicola. I gemelli Crovetti, nonostante la continua ricerca della esaltazione delle emozioni, propongono una prova di qualità.

CONCLUSIONE

Goodnight Mommy è un film che può destare la giusta attenzione solo in caso di mancata visione dell’originale, in caso contrario meglio non rischiare di rovinare la memoria dell’ottimo lavoro di Veronika Franz e Severin Fiala svolto nel 2015.

Goodnight Mommy
goodnight mommy recensione

Regista: Matt Sobel

Data di creazione: 2022-09-17 11:59

Valutazione dell'editor
2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.