La notizia di oggi è quella riguardante le nomination ai Golden Globes 2019 che saranno consegnati il 6 gennaio. Facciamo dunque il punto facendo alcune considerazioni sui nominati e sugli esclusi.

Da analizzare è sicuramente la categoria di Miglior film drammatico con 3 dei 5 film "all black". Se la strada potesse parlare, Black Panther e BlacKkKlansman (anche se quest'ultimo sarebbe stato meglio averlo inserito nel genere comedy) hanno infatti come protagonisti persone di colore; dopo il segnale forte degli ultimi Oscar, anche questi Golden Globes pare vogliano gridare forte il loro messaggio contro l'America di Trump.

C'è anche molta musica in questi Golden Globes come dimostra la presenza di A Star is Born (presentato a Venezia) e di Bohemian Rhapsody, in un periodo in cui la musica al cinema - soprattutto in termini di biopic - sembra avere un forte richiamo. Da notare che entrambi i film non rientrano nella categoria "commedia o musical".

Non sorprendono, dunque, le nomination di Lady Gaga (che sente sempre più forte l'odore dell'Oscar) e per Bradley Cooper, sia come attore sia come regista.

Non sorprendono nemmeno le nomination ottenute da La Favorita, Leone d'argento a Venezia, che di candidature ne ottiene ben 5: film (commedia o musical), sceneggiatura, attrice protagonista (Oliva Colman, già Coppa Volpi a Venezia) e attrici non protagoniste (Emma Stone e Rachel Weisz).

Il Leone d'oro Roma, invece, è riuscito a ottenere - senza particolari sorprese - la nomination come miglior film straniero, per la sceneggiatura e per la regia.

L'Italia è rimasta a bocca asciutta: Lazzaro Felice e Dogman, che al momento rappresentano il nostro paese nei vari festival internazionali, non hanno conquistato nemmeno una candidatura. Nella stessa categoria non rientra nemmeno Cold War di Pawel Pawlikowski che pure a Cannes aveva ottenuto un ottimo riscontro.

Niente nomination nemmeno per Ryan Gosling, che col suo Neil Armstrong protagonista di First Man - Il primo uomo puntava dritto all'Oscar. Cosa che, per altro, può ancora fare, ma i Golden Globes gli hanno detto no.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.