Diavoli, commento all’episodio pilota di Diavoli, con Borghi e Dempsey

Manca pochissimo alla messa in onda della nuova serie tv targata SkyDiavoli, tratta best seller di Guido Maria Brera, e con protagonisti Alessandro Borghi e Patrick Dempsey. Ecco, quindi, il nostro commento al primo episodio che sarà trasmesso venerdì 17 aprile su Sky Atlantic.

Diavolisi presenta sin dalle prime inquadrature come un racconto dal respiro internazionale e ambizioso per una produzione italiana, complice anche la recitazione in lingua inglese.

Nella Londra del 2011, il trader italiano Massimo Ruggero (Alessandro Borghi) è tra i protagonisti di una guerra di potere in una banca d’affari internazionale, la New York London Investment Hank, di cui è attualmente candidato per il ruolo di vice CEO. Il suicidio di un suo collega, e lo scandalo che coinvolge la moglie, minacciano la sua promozione e, in particolar modo il rapporto con il suo mentore, l’americano Dominic Morgan (Patrick Dempsey).

Le vicende della serie si intrecciano con i postumi della crisi economica del 2008 e le manovre politico finanziarie attorno alla crisi della Grecia ed altri eventi del panorama politico internazionale. Il mondo della finanza viene presentato al pubblico con sapienza e pur potendo sembrare ostico a causa di tecnicismi, gli intrecci narrativi tentano di non creare mai un effetto di smarrimento nello spettatore.

Quello a cui abbiamo assistito è un pilot ben confezionato nella’introdurci nel racconto narrativo senza svelarci troppo. Lo spettatore si ritrova davanti ad una partita a scacchi in cui gli avversari si studiano a vicenda per prevedere le azioni dell’altro. Ogni personaggio che ci viene presentato inDiavoli ha un lato ben nascosto, un dualismo intrisico alla base della propria affascinante ambiguità. Questa perenne ambiguità morale infonderà dubbi anche su Nina (Kasia Smutniak), moglie di Dominic ma figura importante anche per Massimo.

Sarà compito di Massimo scoprire la verità, capire di chi fidarsi e se far parte dei diavoli della finanza, portando l’ordine in un momento di caos.

La regia è affidata a Nick Hurran e Jan Michelini che insieme al reparto tecnico hanno curato nei minimi dettagli l’estetica della serie, conferendole un continuo dualismo dettato da filtri e riflessi in cui i personaggi si “nascondono”.

Diavoli“, la nuova serie tv prodotta da Lux Vide in collaborazione con Sky Original, Orange Studio e Ocs, sarà trasmessa ogni venerdì dal 17 aprile sul canale Sky Atlantic e sulla piattaforma Nowtv.

Lascia un Commento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: