Crater: Recensione del film da oggi su Disney+

Crater: la nostra recensione del film disponibile su Disney+

Crater è un teen movie diretto da Kyle Patrick Alvarez, da oggi presente sulla piattaforma digitale di Disney+. Questa è la recensione.

Caratterizzato da un cast di giovanissimi attori, formato da Isaiah Russell-Bailey, Mckenna Grace, Billy Barratt, Orson Hong e Thomas Boyce, il nuovo film originale Disney si erge come omaggio ai teen movie degli anni ottanta e novanta, portando sul piccolo schermo la storia di un gruppo di ragazzini in cerca di un’avventura straordinaria.

Il giovanissimo Caleb, rimasto orfano dopo la morte dei genitori, è oramai prossimo a lasciare la base lunare sulla quale vive da sempre e partire verso un nuovo pianeta abitabile, ma prima di farlo chiede agli amici di iniziare un ultimo viaggio insieme. A bordo di un rover spaziale, infatti, il gruppetto di giovani avventurieri si mette alla ricerca di un cratere lunare divenuto leggenda nei sogni del giovane Caleb.

IL COMMENTO

Approdato sulla piattaforma digitale di Disney+ nella completa indifferenza, Crater cerca di sfruttare l’intelaiatura narrativa di film divenuti leggenda quali “I Goonies” e “Super 8“, ma anche “E.T. – L’extraterrestre“, per offrire al pubblico una rilettura fresca e moderna ad un genere che tanto bene ha fatto al cinema negli anni ottanta e novanta. Ciononostante, lo sforzo registico del regista non sembra convincere appieno.

Il film di Kyle Patrick Alvarez (regista di Homecoming e Tredici) soffre soprattutto a livello sceneggiativo: la storia è schiava di un ritmo fin troppo cadenzato; i discorsi ed alcune dinamiche narrative sono strettamente legate ad una serie di clichè di genere talvolta ridondanti, e questo porta Crater ad abbassare il livello qualitativo generale in maniera eccessiva. A livello registico, la prova di Alvarez non delude, ma non per il livello di qualità espresso: il regista, infatti, punta su linearità e semplicità, così da accontentare il solo target di pubblico scelto dai produttori, ossia quello dei più piccoli.

Esteticamente Crater si difende discretamente: il nuovo film originale Disney, almeno sotto questo punto di vista, non delude. La discreta dose di effetti visivi profusa da Alvarez e co. premia la voglia di intrattenimento del pubblico, così come le poche sequenze d’azione offrono il giusto sapore di avventura, e la fotografia di Jas Shelton, sempre assolutamente sobria.

Il giovanissimo cast di Crater offre una prova nel complesso soddisfacente. Con un film in cui la giovane età dei protagonisti è al centro dell’attenzione è cosa buona avere giovani leve con grandi doti, cosa che di certo qui non manca. I giovani Isaiah Russell-Bailey e Billy Barratt, bravi nel portare sulle spalle il peso di una intera pellicola, sono ben supportati da una McKenna Grace in gran stato di forma, così come sono buone le prove di Orson Hong e Thomas Boyce.

IN CONCLUSIONE

Se la speranza di chi legge era quella di rimanere appassionato da una storia “alla Goonies, ma ambientata sulla Luna“, meglio guardare altro. Crater è un film di ragazzini, scritto e diretto per ragazzini, con un occhio meno attento alla qualità complessiva in chiave di regia e sceneggiatura. Il nostro consiglio è quello di guardarlo, ma senza enormi aspettative.

Crater (titolo italiano Cratere) è attualmente disponibile sulla piattaforma digitale di Disney+.

Crater
crater film recensione

Regista: Kyle Patrick Alvarez

Data di creazione: 2023-05-14 18:22

Valutazione dell'editor
2.5

Scopri di più da UNIVERSAL MOVIES

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.