cannes 2016
Festival Festival di Cannes

Cannes 69 – Croisette in mano a Brillante Mendoza e ai fratelli Dardenne


Il Festival di Cannes ha iniziato la fase conclusiva. Prima di nominare il vincitore, che verrà decretato domenica, oggi la croisette è stata in mano ad altri film in concorso, ovvero Ma’ Rosa del filippino Brillante Mendoza e La fille inconnue dei fratelli Dardenne. Ma i due film presentano delle similitudini, e forse non è un caso.

Ma’ Rosa è innanzitutto un film su Manila, la capitale delle Filippine che Mendoza ritrae in tutto il suo degrado con un’insistita macchina a mano per accentuare la dispersione. Ma’ Rosa è una spacciatrice vittima dei poliziotti corrotti che, in cambio della libertà sua e del marito, le chiedono molti soldi intascandosi la droga. Un film molto neorealista che ha diviso la critica presente sulla croisette.

La fille inconnue è un altro ritratto al femminile firmato Jean-Pierre e Luc Dardenne, fratelli belgi che hanno fatto del sociale, e delle figure femminili, la loro poetica, firmando capolavori come Rosetta. Nel caso de La fille inconnue, assistiamo al ritrovamento del corpo di una ragazzina senza documenti ai bordi di un fiume. A indagare sul caso è Jenny Davin, medico di base che si troverà immersa immersa in un mondo fino ad allora sconosciuto, immergendosi negli abissi della propria coscienza e in quella delle persone che la circondano.

Due film cittadini, due film che attraverso una storia di finzione tentano di mostrare/spiegare la realtà circostante fatta di contraddizioni e di malesseri. Quella di oggi è stata, forse, la giornata più realistica e impegnata della 69ma edizione del Festival di Cannes.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.