Box Office Usa: Il Coronavirus affossa gli incassi del weekend

Come era prevedibile, la grave Emergenza Coronavirus ha iniziato ad influenzare anche il mercato cinematografico americano, facendo registrare un risultato al Box Office Usa in pesante calo.

Tra le misure anti-Coronavirus messe a punto dal Governo Trump, il dimezzamento dei posti a sedere nelle sale sembra aver causato le prime importanti perdite, con incassi molto sotto la media stagionale. Gli esperti, a tal proposito, credono che questo sarà l’ultimo weekend in cui si potranno avere risultati “per così dire” apprezzabili, prevedendo la futura chiusura totale delle sale.

In attesa di capire se tali misure verranno messe a punto anche in Usa, in questo weekend si registra la “vittoria” di Onward – Oltre la Magia, e gli esordi poco convincenti di film attesi quali Bloodshot e The Hunt.

Il film d’animazione Onward ha incassato altri 10.53 milioni di dollari, per un totale da 60.29 milioni. Per Disney e Pixar si tratta di una grave sconfitta, le cui motivazioni però sembrerebbero da inviduare “solo” nel calo di affluenza nelle sale da parte degli americani. Complessivamente, aggiungendo anche gli incassi internazionali, il film Disney/Pixar ha raccolto finora solo 101 milioni.

In seconda posizione si registra l’esordio del romantic movie Cosa mi lasci di Te, con un incasso di 9.5 milioni di dollari. Bloodshot ha esordito al terzo posto, e lo ha fatto con un incasso molto deludente da 9.3 milioni di dollari. Consideranto il valore del budget di 45 milioni, il cinecomic con Vin Diesel dovrebbe incassare complessivamente oltre 150 milioni di dollari, cifra irraggiungibile con la crescente preoccupazione per l’Emergenza Coronavirus che ha costretto molti paesi a chiudere i cinema.

L’uomo invisibile ha chiuso il weekend al quarto posto con 6 milioni di dollari, ed un totale di 64.41 milioni, mentre il controverso horror The Hunt ha esordito con 5.32 milioni di dollari.

Lascia un Commento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: